Kazakistan, Agitazioni ad Alma-Ata. Molti cittadini arrestati

Numerose sono le proteste nella seconda città cosacca per l’entrata in vigore di una nuova norma legislativa circa le manifestazioni sancita dall’esecutivo attuale, guidato dal Presidente Qasym-Jomart Toqaev. Questa abolisce l’obbligo di notificare l’organizzazione di una manifestazione, sostituito dal dovere di preavviso da inoltrare tempestivamente alle autorità locali per quei raduni che prevedono di riunire meno di 250 persone. Pare dunque che i manifestanti oggi in piazza ad Alma-Ata si trovavano in pieno stato di violazione della norma, anche se questa entrerebbe in vigore dopo 5 giorni di preavviso sui mass-media e quotidiani locali

Read more