Trionfo di Sinner nel derby contro Travaglia. L’altoatesino conquista il suo secondo titolo Atp

Sfida tutta italiana quella tra Jannik Sinner che ha sconfitto Stefano Travaglia nella finalissima dell’Atp di Melbourne. Il suo best ranking è ora la 32esima posizione della classifica mondiale

Il tennista 19enne Jannik Sinner conquista contro Stefano Travaglia il “Great Ocean Road Open”, uno dei due tornei ATP 250 . Il primo lo aveva vinto sempre lui lo scorso novembre a Sofia. La sfida tra i due azzurri si è svolta a Melbourne in Australia, ed è terminata con il punteggio di 7-6(4) 6-4 dopo quasi due ore e un quarto. Questo lo ha portato ad ottenere i punti necessari per scalare la classifica mondiale e posizionarsi così al 32°posto.

Il derby d’Italia” a Melbourne

Quasi due ore e un quarto. Il primo set, iniziato con un sostanziale equilibrio tra i due connazionali, si è rovesciato poi a favore di Travaglia grazie ai suoi impeccabili servizi. È riuscito così ad aggiudicarsi il primo break e anche il quarto, conducendolo così verso il 3 a 1. Sinner nel primo set, ha avuto qualche difficoltà ma ha trovato subito la forza per imporsi e per sferrare il rovescio giusto del 3 a 3. Il continuo poi degli altri break sono stati contraddistinti da molti errori fatti da entrambe le parti, nonostante ciò, Jannik è riuscito ad aggiudicarsi il sesto ed il settimo break, chiudendo quindi il primo set con un 7 a 4. L’inizio del secondo ha visto una situazione non molto diversa rispetto al primo set, con un doppio fallo di Travaglia che ha regalato il break all’avversario, compensato poi dall’immediato 1 a 1. Il match è continuato ancora un po’ sottotono per Travaglia che ha consegnato il servizio a Sinner e sprecando quattro palle break. Nonostante i molti errori commessi, è riuscito poi a recuperare portandosi sul 3 a 3 e poco dopo, ha segnato il sorpasso. Sinner, nonostante lo svantaggio, è riuscito a rispondere con lucidità, raggiungendo il pareggio e sferrando poi il punto del 5 a 4. Il match si è concluso poi, con servizi vincenti accompagnati da un gioco molto preciso che gli hanno permesso di aggiudicarsi il sesto break e la vittoria.

La vittoria di Sinner e il suo avvicinamento alla top-30

Il suo trionfo, nel “Great Ocean Road Open”, ha permesso al giovanissimo Sinner di scalare la classifica mondiale andandosi così a posizionare in 32esima posizione. La sua sfida contro Stefano Travaglia non è stata semplice e la stanchezza accumulata nei giorni precedenti si è fatta sentire. “È stata una settimana difficile per ogni giocatore – ha dichiarato Sinner – giocando due volte in un giorno. Ieri ho avuto un match molto difficile contro Khachanov, quindi oggi sono molto contento della mia prestazione”. Oltre ad essere un passo dalla top-30, Sinner è diventato il terzo azzurro dietro Matteo Berrettini e Fabio Fognini, sconfitti nella finale di Atp Cup contro la Russia.

Vuoi condividere questo articolo?