Scuola, Conte in visita a Norcia: «Siamo preparati, supereremo anche questa»

Il Premier a sorpresa in visita alla scuola superiore di Norcia “De Gasperi-Battaglia” annuncia: “Siamo pronti a questa sfida, la supereremo”. Poi un messaggio ai giovani studenti: “Il piano Next Generation You è per garantire il vostro futuro, se falliremo mandateci a casa”





15 Sett. – Una visita a sorpresa, quella di Giuseppe Conte, a Norcia presso la scuola superiore “De Gasperi- Battaglia”.  Il premier ha visitato le aule e ha incontrato sul piazzale antistante il plesso alcuni studenti.
Il presidente si era occupato in prima persona del progetto dopo che a inizio anno, prima del lockdown, la preside Rosella Tonti, insieme a una delegazione di alunni e docenti era andata Palazzo Chigi per protestare sulla lentezza dei lavori.
Una protesta che non aveva lasciato indifferente il Governo, con Conte che si impegnò per la garanzia sul completamento dei lavori entro pochi mesi.
Proprio all’inizio di questo nuovo anno scolastico, è stata inaugurata la nuova struttura, che appunto, ha visto la visita del Premier Conte.





Chiarimenti sulla scuola

Non sono mancati gli interventi di Conte, nel tentativo di chiarire la posizione del Governo e sottolineare gli sforzi profusi in questi mesi:Abbiamo lavorato per assicurare che questo anno scolastico possa svolgersi con didattica in presenza. Siamo consapevoli delle criticità e abbiamo lavorato tanto e continueremo a farlo per superarle mano a mano che si presenteranno -ha poi aggiunto al termine della visita- sono state dettate una serie di regole e precauzioni, di impegni finanziari ma anche di dedizione personale e professionale di tantissimi, di tutti coloro che partecipano a questo sforzo collettivo”. La garanzia è quella che tutto procederà per il verso giusto, nella maniera più sicura possibile. Questo è il messaggio che il Premier ha voluto lanciare.





Recovery Fund e Next Generation

Il Presidente del Consiglio ha voluto parlare, apertamente, anche ai giovani studenti presenti, trattando le tematiche del presente, con un occhio al futuro:“Il piano Next generation you è un progetto per voi, per restituirvi un Paese migliore, se perderemo questa sfida è nel vostro diritto, quello di mandarci a casa”. Proseguendo poi nel dibattito Conte si è lasciato andare ad una previsione:“L’Italia sta preparando il suo piano nazionale, siamo molto fiduciosi e convinti del fatto che tutto andrà secondo le migliori ipotesi previste”. La conclusione del discorso ha visto un elogio per le idee dell’Europa:“Quando hanno pensato a questo grande piano d’intervento per i Paesi più sofferenti per la pandemia lo hanno chiamato Next generation you, mi sembra un modo molto bello per far capire ai giovani, che il futuro è nelle loro mani”.





Conte: “Grazie Mattarella, vinceremo noi”

Finale della visita a sorpresa dedicato all’augurio e la convinzione che tutto procederà per il meglio, con un ringraziamento, da parte di Conte, al Presidente della Repubblica Mattarella che nei giorni scorsi, si era espresso favorevole verso il lavoro svolto dal Governo in queste settimane di riapertura delle scuole:“Ho apprezzato le parole del presidente Mattarella ieri quando ha detto che la scuola non deve essere un luogo di polemiche, e che prima di giudicare bisognerebbe vedere l’evolversi della situazione. E’ l’ennesima sfida che il nostro Paese sta affrontando e sono convinto, sono fiducioso, che anche a questa riusciremo a rispondere in modo assolutamente positivo. A vincerla tutti insieme”