Ostia, Annullata dal Mit la delibera del X Municipio sulla pista ciclabile del lungomare

A distanza di 4 mesi dall’inaugurazione la pista ciclabile di Ostia viene dichiarata illegittima: “il X Municipio ha travalicato i limiti del proprio potere”



12 Gen.- Secondo il Mit la pista ciclabile sul lungomare di Ostia è illegittima ed andrà rimossa. Gli amministratori rischierebbero anche di essere denunciati per abuso di potere e falso in atto pubblico. Si legge infatti nel decreto che la circolazione sul lungomare “rientra nelle attribuzioni proprie del Dipartimento Mobilità e Trasporti del Comune di Roma” certificando quindi l’incompetenza del Municipio X e annullando così la delibera di Giunta. “Con proprio decreto, il MIT, unico competente in materia di piste ciclabili, ha ritenuto illegittima la delibera nr.25 del 5 agosto 2020 con cui la giunta del Municipio X ha forzato la pista ciclabile ‘transitoria’ sul lungomare di Ostia”, è intervenuto intervenuto sulla vicenda Andrea Schiavone, presentato la notizia su canale dieci. Il presidente di Labur ha spenso parole molte dure nei confronti di Giuliana Di Pillo e Paolo Ferrara, che, a suo parere, dovrebbero delle scuse ai cittadini, per poi dimettersi. L’uomo ha chiamato in causa anche la sindaca di Roma dalla quale pretenderebbe spiegazioni sul “grottesco teatrino” dell’inaugurazione.

Una vicenda che sicuramente la presidente del X Municipio, il consigliere comunale e la prima cittadina della Capitale non pensavano mai potesse finire in questo modo. Soprattutto dopo il 5 settembre 2020, quando veniva inaugurata con grande orgoglio la pista ciclabile. Proprio quel giorno furono spese parole di speranza in questo nuovo progetto definito un importante segnale per dimostrare alla città come una mobilità diversa può esistere, nel rispetto dell’ambiente e senza inquinamento.



Anche l’opposizione interviene

L’Onorevole della Lega, Davide Bordoni, commenta l’episodio puntando il dito sulla sicurezza della pista che avrebbe registrato molteplici incidenti e sulla scarsa realizzazione dell’intero percorso in quanto in caso di pioggia alcuni tratti si allagano copiosamente. Il consigliere comunale mette sotto accusa l’operato dei 5 stelle e conclude. “Ci chiediamo, dunque, quando si porrà un limite a questa storia, il prolungamento della pista ciclabile voluta dai 5 Stelle è insicuro perché si basa su un progetto provvisorio che si vuole a tutti i costi rendere definitivo, per buona pace di romani e ostiensi”, ha dichiarato.

La notizia è stata commentata con parole di condanna anche dal consigliere regionale del Lazio, Adriano Palozzi, che in una nota, prende la palla al balzo per mettere in cattiva luce l’inefficienza dell’intero movimento 5 stelle, colpendo in modo diretto anche la sindaca Raggi. “Cosa ne penserà la sindaca Raggi dell’erroraccio dei suoi colleghi di partito in X Municipio?” , si chiede infine il responsabile nazionale di Cambiamo.