Palazzo Chigi, Conflitti e tensioni tra ministri sul Mes

Crisi di Governo, le ministre renziane Teresa Bellanova ed Elena Bonetti hanno intenzione di dimettersi dopo il Consiglio dei Ministri



13 Gen. – Un vero e proprio “Scontro tra titani” quello che si è tenuto nel mezzo della notte a Palazzo Chigi nell’ultimo consiglio dei ministri del governo giallo-rosso. Dopo un primo attacco dal ministro della salute, Roberto Speranza, nei confronti di Teresa Bellanova si è accesa la discussione. “E’ assurdo quello che andate a dire in giro sul piano pandemico. Vi invito a non farlo mai più. Non è vero che noi non curiamo le persone, queste dichiarazioni mi fanno raggelare il sangue”; ha dichirato. Dal canto suo, Elena Bonatti, ministra delle politiche per la famiglia, ritiene che il piano del Recovery Plan sia migliorato, ma che la parte progettuale non sia all’altezza di quella strategica, sostenendo: “i fondi per l’imprenditoria femminile che riteniamo centrali, non ci sono ancora”.

La ministra delle politiche agricole, Teresa Bellanova, ha deciso poi di affrontare anche la questione sul Mes, e sul perchè non si sia attuato un ricorso ad esso. È solo in quel momento che ha preso la parola anche Roberto Gualtieri, ministro dell’economia, affermando che il Mes non c’entra nulla essendo, secondo lui, uno strumento non alternativo.



Teresa Bellanova e Elena Bonetti si astengono in cdm

Le ministre, esponenti di Iv, hanno deciso così di non prendere parte sul testo del Recovery plan, riguardante l’utilizzo dei fondi europei per la ripresa economica. Per Iv rimangono troppe le questioni di critica riguardo ad un testo giudicato in ritardo sulla drammatica situazione di urgenza presente nel Paese.



Ora si parla di Conte ter

Il premier Conte, per far in modo di mettere fuori gioco il membro del Senato della Repubblica Italiana, Matteo Renzi, intenzionato ad andare all’opposizione, sta pensando di “andare a caccia” in Senato di voti di “responsabili”. Schema nuovo: Responsabili al posto di Iv.