Governo Draghi: 39 tra viceministri e sottosegretari hanno giurato a Palazzo Chigi, sempre nel rispetto delle norme anti-Covid

È stata ufficialmente completata la formazione del governo Draghi con la Cerimonia del giuramento dei Sottosegretari

Si è concluso a Palazzo Chigi il giuramento di viceministri e sottosegretari alla presenza del premier Mario Draghi. I 39 hanno giurato, come da tradizione, nella Sala dei Galeoni del palazzo sede del Governo e sono stati divisi in tre gruppi da tredici, per garantire il mantenimento delle distanze anti-Covid. Dopo aver effettuato tamponi rapidi durante la mattinata, la cerimonia di giuramento si è svolta nel pieno rispetto delle norme e senza strette di mano. Alla firma di ogni sottosegretario i colleghi hanno applaudito. Il segretario del Consiglio dei ministri Garofoli ha letto la formula di rito all’inizio della cerimonia, mentre Draghi non ha rilasciato dichiarazioni. Se non un gesto di incoraggiamento a fine giuramento, rivolto alla squadra del nuovo governo, ormai al completo.

Nomina e giuramento dei sottosegretari

Con la Cerimonia del giuramento dei Sottosegretari del governo italiano, si completa del tutto la formazione del primo Governo Draghi. Durante una delle prime sedute del Consiglio dei ministri avviene la nomina dei sottosegretari di Stato, su proposta del Presidente del Consiglio, quindi vi è la firma dei decreti di nomina da parte del Presidente delle Repubblica. Dopodiché si procede al giuramento che avviene nella Sala dei Galeoni, a Palazzo Chigi, davanti al Presidente del Consiglio e con la presenza del Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio.

Vuoi condividere questo articolo?