Election Day, Il Mes scalda gli animi tra Pd e Lega

A due giorni dalle elezioni Regionali un nuovo scontro tra il Pd e la Lega. Zingaretti: “Far diventare il secondo partito la Lega è un obiettivo a portata di mano”. Salvini sul Mes: “I soldi preferisco chiederli piuttosto ai risparmiatori”



18 Sett.- L’Election Day è ormai alle porte e i partiti in gara si giocano il tutto per tutto in queste ultime ore di campagna elettorale. Questo fine settimana gli elettori saranno chiamati a votare per le Regionali, Comunali e Referendum, creando un clima di tensione tra opposizione e maggioranza. L’ultimo scontro si è accesso tra il Pd e Lega con l’attacco da parte del segretario Dem a Matteo Salvini.



Pd Contro Lega

A dare il via alla disputa sono state le parole del Presidente della Regione Lazio che ha posto come obiettivo “importante” quello di superare la Lega alle Regionali. Far diventare il secondo partito la Lega è un obiettivo a portata di mano, sarebbe molto importante e sarebbe un altro passo in avanti nella costruzione di una prospettiva politica per l’Italia“, afferma Nicola Zingaretti.

Ma Salvini lo schernisce dall’alto dei suoi social, sostenendo che mentre il suo partito si dà da fare su fatti concreti, come il lavoro, quello del Partito Democratico pensi semplicemente a scavalcare la Lega. “Mentre la Lega si occupa di scuola, tasse e lavoro, questi sono i “grandi obiettivi” di Zingaretti e del PD…” , scrive su Twitter.



 Mes al centro della discussione

Accanto al Pd è scesa anche Italia Viva a commentare le parole del Leader della Lega, che continua a lamentarsi di non essere coinvolto riguardo al Recovery Plan, insieme a tutta l’opposizione. Ha inoltre colto l’occasione per spostare l’argomento riguardo il Mes.

Dov’è la trappola del Mes? É negli articoli 13 e 14 del trattato del Mes. Sono soldi dati a prestito da restituire a precise condizioni a un organismo che ha sede in Lussemburgo che non ha responsabilità civile e penale ed è coperto da segreto di Stato. Quindi questo organismo oggi mi presta questi soldi, fra 2 anni potrebbe dirmi ‘questi soldi me li restituisci, alzi l’età per andare in pensione in Italia fino a 70 anni oppure raddoppi la tassazione sulla casa. Io questi soldi preferisco chiederli piuttosto ai risparmiatori italiani, che solo la settimana scorsa hanno chiesto 84 miliardi di buoni del Tesoro e il governo gliene ha dati solo 10, 2 Mes. Se ci fidiamo degli italiani non abbiamo bisogno di alcun Mes“. Ha dichiarato Salvini durante il suo intervento ad “Uno Mattina”.

Parole che non sono passate inosservate al vicesegretario del Pd, Andrea Orlando, che tramite i suoi social punzecchia l’ex Ministro degli Interni.

Per lo meno è stato chiaro. Salvini ha detto che non vuole il Mes perchè vuole attingere ai risparmi dei risparmiatori italiani. Glielo avranno consigliato i suoi commercialisti“. Così su Twitter.

Subito a sostegno anche Italia Viva. “Finalmente oggi la verità, la Lega preferisce la patrimoniale al Mes. Come sempre tante belle parole, peccato che non corrispondono ai fatti. A quanto pare, Salvini preferisce attingere ai risparmi degli italiani piuttosto che ai soldi dell’Europa“. Risponde pronto su Facebook il Presidente di Italia Viva, Ettore Rosato.

Non ci va piano nemmeno Matteo Renzi. “La Lega non vuole il Mes e vuole la patrimoniale? Salvini mi sembra sinceramente impazzito. Noi vogliamo i soldi dall’Europa, non tassare ancora gli italiani”, ha commentato.