Coronavirus, Decollato il primo volo europeo diretto in Cina

Dopo la riapertura dei confini internazionali, il Paese asiatico organizza anche voli per i suoi connazionali bloccati in altri Stati

 

 

30 Mag.Decollato a Francoforte il primo volo charter targato Lufthansa diretto in Cina con a bordo 200 lavoratori e le loro famiglie. “Ci sono volute tre settimane per organizzare il primo volo – ha spiegato Jens Hildebrandt della Camera di commercio tedesca nella Cina settentrionalea essere realistici, se ogni due settimane partisse un volo sarebbe una buona cosa”. Il prossimo rientro dalla Germania è previsto il 3 giugno.

“Non siamo preoccupati tanto per la sicurezza quanto per la quarantena, perché non sappiamo cosa ci aspetterà a Pechino”, ha dichiarato un passeggero. Si prevedono test sierologici, test Covid, misurazione della temperatura e 14 giorni di quarantena. Il numero dei voli dal Paese, nonostante l’aumento del limite stabilito a 407 a settimana, rimane sotto i 9000 previsti in condizioni di normalità, anche per il controllo di possibili contagi.  Nel frattempo da Pechino si organizzano voli d’emergenza per rimpatriare i connazionali bloccati all’estero durante lo scoppio della pandemia, e la domanda supera l’offerta.

 

 

 

LEGGI ANCHE:

USA, LA RIVOLTA NON SI FERMA. IN FIAMME MINNEAPOLIS. ARRESTATO IL POLIZIOTTO CHE HA UCCISO GEORGE FLOYD (VIDEO)

GRECIA, RIAPRE I CONFINI A 29 PAESI MA ESCLUDE L’ITALIA 

TURKMENISTAN, AMBASCIATA ITALIANA ORGANIZZA MOSTRA DI DESIGN NELLA CAPITALE