San Patrignano, i figli di Muccioli querelano Netflix

Andrea e Giacomo Muccioli, figli di Vincenzo il fondatore della Comunità di San Patrignano, querelano per diffamazione aggravata Netflix, che ha realizzato il documentario sulla comunità e sulla figura del padre.  

SanPa: Luci e tenebre di San Patrignano

Questo è il nome della serie incentrata sulla figura del fondatore della Comunità di San Patrignano, Vincenzo Muccioli. La docu-serie ripercorre il ventennio di gestione della comunità da parte di Vincenzo Muccioli, dalle origini, nel 1978, fino al 1995, anno della sua morte, e il contesto sociale, economico e politico in cui l’Italia si trovava in quel periodo. La piaga dell’eroina e la volontà di Vincenzo Muccioli di trovare una soluzione a questo problema e di salvare la vita di moltissimi ragazzi e ragazze, si alternano alla bufera mediatica e processuale che, a qualche anno dalla fondazione, ha investito Muccioli e la comunità per le modalità con cui i pazienti venivano tenuti lontani dalle droghe. E’ approdata il 30 dicembre 2020 sulla piattaforma streaming per una platea di 190 Paesi. Scritta da Carlo Gabardini, Gianluca Neri, Paolo Bernardelli e diretta da Cosima Spender, è stata realizzata con 25 testimonianze, 180 ore di interviste e immagini tratte da 51 differenti archivi.

Andrea e Giacomo Muccioli: «ricostruzione distorta della comunità e del fondatore»

I figli di Muccioli, Andrea e Giacomo hanno accusato Netflix  di aver effettuato una ricostruzione distorta della storia della comunità e dell’uomo che l’ha ideata. All’interno della serie è apparso lo stesso Andrea Muccioli, che insieme al fratello ha accusato la piattaforma streaming di aver offeso la memoria del padre. Nella docu-serie, viene sottolineato nella denuncia presentata negli scorsi giorni ai Carabinieri, ci sarebbero allusioni e bugie sulla figura di Vincenzo Muccioli a iniziare dalla presunta morte per Aids e una presunta storia omosessuale con un utente del centro.

La Comunità di San Patrignano si era già dissociata

Dalla docuserie, a pochi giorni dalla disponibilità sulla piattaforma, la Comunità di San Patrignano si era già formalmente e “completamente dissociata”, definendo il racconto fatto “unilatera, sommario e parziale”, con una narrazione focalizzata “in prevalenza su testimonianze di detrattori”.

 

Vuoi condividere questo articolo?