Baby, Anna Lou Castoldi nei panni di Aurora nella serie targata Netflix

A pochi giorni dall’uscita dell’ultima stagione di Baby, gli sguardi si sono da subito soffermati su un nuovo personaggio. Nella nota serie che narra le vicende di due liceali alle prese con una vita parallela, fatta di vizi e sessualità, ad entrare in scena è stata la figlia di Asia Argento e Morgan



21 Sett. – Nella fiction denuncia del caso delle baby squillo nel quartiere romano dei Parioli, Anna Lou Castoldi, è stata reputata perfetta per il ruolo di Aurora. Una scelta che non ha destato alcun dubbio per la regista Letizia Lamartire, insieme ai produttori Andrea De Sica e Antonio Le Fosse. Dopo molti anni dalla sua prima comparsa sul grande schermo, dove aveva solo tredici anni, la figlia d’arte è tornata. La sua passione, come ha spiegato in più di un’intervista, è sempre stata scrivere, per questo non ha mai avuto altri ruoli nel campo della recitazione. Essendo cresciuta sui set, ha dichiarato di non voler avere a che fare con quel mondo. Questa novità infatti, le ha da subito fatto sorgere dei dubbi dopo il provino. “Ero sicura che non mi avrebbero presa, vedevo ragazze molto più belle di me e molto più sicure – ha spiegato –. Io sono una persona super timida, piena di insicurezze, ma l’esperienza sul set di Baby 3 mi ha aiutato, mi sono sbloccata. Ora la mia autostima è a un livello normale”. Nonostante il suo ruolo non di poca importanza nella serie Netflix, il suo primo vero debutto avvenne con il film Incompresa, ideato proprio dalla madre. La determinazione acquisita dopo la recente opportunità, le è servita come spunto per iscriversi all’Accademia delle Belle Arti. “Per studiare teorie e tecniche dell’audiovisivo, regia o scrittura creativa, che mi interessano tanto – ha raccontato -. Non so se voglio alimentare la mia parte timida, non so a quale parte di me dare ascolto, ma se c’è una cosa che amo e che faccio sempre e comunque è scrivere”.



Il sostegno dei genitori, ha avuto una forte influenza sulla partecipazione al cast

Sin dall’inizio, nonostante la diversa strada intrapresa dalla figlia, Asia Argento le ha sempre dispensato dei consigli di scena. “Da piccola frequentavo una scuola americana, seguivo i corsi di teatro e lei mi ha sempre aiutato – ha spiegato la diciannovenne -. Ho recitato in Alice nel paese delle meraviglie e ho interpretato Willy Wonka il protagonista di La fabbrica del cioccolato. Mamma mi ha insegnato gli esercizi di concentrazione, non mi ha mai detto: ‘Fai questo’. Però mi ha consigliato di fissare le mani per 15 minuti per entrare nella parte”. Il cantautore Morgan, a differenza dell’ex moglie, non era stato informato del futuro ruolo interpretato dalla figlia. La sua scoperta però, non ha affatto sorpreso la neo attrice, infatti le parole dell’ex cantante dei Bluvertigo, sono state “Se è quello che vuoi fare ti supporto, ti impegni in quello che fai, e va bene”.