Como, Sacerdote 51enne accoltellato a morte

Un senzatetto si è costituito volontariamente; quest’ultimo sarebbe uno straniero con problemi psichici. L’omicidio è avvenuto stamane in pieno centro. Questa sera alle ore 20.30, nella cattedrale di Como, il vescovo guiderà il santo rosario. Queste le generalità del parroco ucciso: Don Roberto Malgesini di anni 51, originario della provincia di Sondrio



15 Sett. – Mattinata di cronaca nera, quella di oggi, a Como. Un sacerdote di 51 anni, Don Roberto Malgesini originario della provincia di Sondrio, è stato accoltellato a morte in pieno centro cittadino. A sferrare le lame è stato un cittadino straniero che si è poi costituito volontariamente, intorno alle 8, ai Carabinieri. L’aggressore si è presentato ai militari insanguinato; si tratterebbe di uno straniero senzatetto con problemi psichici.



Il sindaco di Como ha dichiarato il lutto cittadino

Il primo cittadino di Como, Mario Landriscina, ha proclamato per oggi il lutto cittadino. Questa sera alle ore 20.30, nella cattedrale della città, il vescovo guiderà il santo rosario. “Di fronte alla tragedia la Chiesa di Como si stringe in preghiera per il suo prete don Roberto e per chi l’ha colpito a morte”, stando a quanto riportato dalla diocesi di Como.



L’operato di Don Malgesini e la dinamica dell’esecuzione

Don Roberto Malgesini era originario della provincia di Sondrio; il sacerdote dirigeva e coordinava dei volontari di Como che facevano opere di beneficienza ai senzatetto e ai migranti, i quali ricevevano quotidianamente colazione e pasti. “Curava la situazione di queste persone. Era un sacerdote volto al volontariato sociale e lo faceva nel miglior modo possibile; era un pezzo di pane”, secondo quanto riportato dalla diocesi di Como all’Adnkronos. Il sacerdote sarebbe stato accoltellato alla schiena mentre passeggiava in strada nella zona della parrocchia di San Rocco, nel quale risiedeva. Ancora si deve far chiarezza sulla precisa dinamica dell’omicidio e sul movente. In piazza San Rocco è giunto anche il vescovo di Como, monsignor Oscar Cantoni. Tutto è ora “in mano” alla Polizia di Stato. Immediato il commento del segretario federale della Lega Nord, Matteo Salvini: Una preghiera per Don Roberto, ucciso stamattina a Como da un immigrato clandestino. Un pensiero per tutti gli italiani e gli immigrati perbene, che amano il nostro Paese e rispettano la Vita”.

Como, Sacerdote 51enne accoltellato a morte
Don Roberto Malgesini

Il messaggio della politica locale

“Questa mattina un fortissimo dolore, un senso di smarrimento ha investito la città di Como. Siamo senza fiato davanti all’uccisione di Don Roberto Malgesini, sacerdote e persona di eccezionale umanità che ha scelto di lavorare per strada, accanto agli ultimi e agli emarginati e ai quali non ha mai negato aiuto, amore e misericordia. Schivo e riservato, Don Roberto si è sempre impegnato per i più deboli, senza chiedere nulla per sé. La sua morte, avvenuta in maniera così violenta e insensata lascia tutti attoniti e affranti. In un mondo in cui altruismo, carità e umanità sono risorse sempre più rare e incredibilmente preziose, Don Roberto lascia un vuoto improvviso e tragicamente incolmabile per Como e tutta la nostra comunità”, secondo quanto riportato nella nota del Partito Democratico di Como.