Brindisi, Uomo aggredito con l’acido. Arrestata la moglie

Un uomo di 52 anni è rimasto gravemente ferito a seguito di una lite con la moglie. La donna le ha versato dell’acido muriatico provocandogli ustioni sul corpo. E’ stata arrestata con l’accusa di lesioni gravissime



4 Ago. – Attimi di paura a Brindisi, nel rione Commenda, dove una lite tra coniugi è sfociata in una tragedia. Poco dopo le 19 di ieri sera, erano a bordo di una Fiat 500, quando la donna ha aggredito il marito con l’acido. L’uomo, corso fuori dalla vettura per chiedere aiuto, è stato soccorso da alcuni passanti e ha trovato riparo in un negozio di casalinghi. Secondo alcune testimonianze, in presenza di numerose persone, fra i clienti del negozio e dipendenti di un supermercato limitrofo, avrebbe accusato la moglie. Questa, nel frattempo, senza opporre resistenza, era stata bloccata, a pochi passi dalla propria vettura, da un ispettore fuori servizio della Digos di Brindisi.



L’uomo si trova in gravi condizioni

Le condizioni dell’uomo sono peggiorate una volta arrivato in ospedale, quando l’acido ha corroso la maggior parte del suo corpo ed è penetrato anche all’interno. Al momento è ricoverato nel reparto di Rianimazione dell’ospedale Perrino di Brindisi. La donna è stata arrestata e al momento è piantonata in ospedale perché anche lei sottoposta alle cure mediche per aver riportato ustioni da acido sulle mani.



Motivazioni del gesto

Le indagini sono condotte dalla squadra mobile della questura di Brindisi, diretti dal vicequestore Rita Sverdigliozzi, in sinergia con il pm di turno del tribunale di Brindisi, Francesco Carluccio, che indagano sulle motivazioni dell’aggressione. Per ora resta ignoto il movente: la donna non ha fornito alcun elemento di valutazione. Non risultano vicende di maltrattamenti o episodi di violenza nei trascorsi dei coniugi. I due figli della coppia, entrambi maggiorenni, sono stati già ascoltati dagli investigatori, per ricostruire il contesto in cui è maturata la violenta aggressione.