Autore: Lucia Bellincampi

Potrebbe essere stata spinta la donna investita oggi da un treno della Metro B all’Eur. Il colpevole sarebbe stato ripreso da una telecamera di sorveglianza. La donna 47enne, caduta questo pomeriggio sui binari della metropolitana di Roma, sarebbe stata spinta da un uomo. Le telecamere di sorveglianza avrebbero ripreso la scena identificando l’uomo responsabile del folle gesto, che si sarebbe poi allontanato tra la folla. Il fatto è accaduto intorno alle 13.00, sulla banchina della linea B direzione Rebibbia alla stazione Eur Fermi di Roma. La donna aspettava il treno e l’uomo si sarebbe avvicinato proprio all’arrivo del convoglio. In…

Leggi l'articolo

Deraglia un treno a Milano, morti tre passeggeri, decine i feriti di cui almeno cinque in gravi condizioni. L’incidente è avvenuto all’alba di questa mattina, all’altezza di Pioltello. Il convoglio avrebbe viaggiato per 2 km fuori dai binari, per poi schiantarsi contro un palo. Il disastro sarebbe avvenuto a causa di un malfunzionamento di uno scambio o di una rottura del binario. All’arrivo dei soccorsi il treno era completamente accartocciato. I vigili del fuoco hanno tirato fuori i passeggeri rimasti incastrati tra le lamiere dei vagoni. Il regionale era partito da Cremona e diretto a Milano. A bordo 350 pendolari.…

Leggi l'articolo

Luigi Di Maio esclude governi tecnici o del presidente e ribadisce il suo ‘no’ alle alleanze in vista o dopo il voto del 4 marzo. Smentisce inoltre gli attriti con Grillo che ieri ha lanciato il suo nuovo blog separato da quello del movimento. “Sono molto preoccupato per queste mega coalizioni che stanno facendo i partiti. La coalizione di centro destra litiga ogni giorno. Votare per quella gente significa far piombare il paese nel caos il giorno dopo”. Nei confronti del centro destra la linea è dura e Di Maio marca le distanze rispetto agli avversari. “E’ impossibile – ha…

Leggi l'articolo

Le vie di Roma intitolate a chi aderì al Manifesto della razza del ’38 saranno presto rinominate. Lo ha annunciato la sindaca di Roma Virginia Raggi in un’intervista contenuta nel documentario “1938. Quando scoprimmo di non essere più italiani”. Il Manifesto della razza, pubblicato nel 1938, è il documento da cui scaturirono poi le leggi razziali che portarono alla persecuzione degli ebrei durante il fascismo. Roma non avrà più vie dedicate a chi sottoscrisse le leggi razziali di cui quest’anno ricorre l’ottantesimo anniversario. La sindaca della Capitale, Virginia Raggi, ha avviato le procedure per cambiare il nome di quelle strade…

Leggi l'articolo

E’ partita questa mattina la maxi operazione della Polizia di Stato contro la mafia cinese. L’operazione denominata “China Truck” ha condotto all’arresto di 33 persone. Centinaia di agenti hanno eseguito diverse ordinanze di custodia cautelare in carcere e una serie di provvedimenti nei confronti di soggetti appartenenti ad un’organizzazione mafiosa. In totale 33 arresti. A tutti i destinatari del provvedimento viene contestato il 416 bis, l’associazione a delinquere di stampo mafioso. Complessivamente sono una cinquantina gli indagati nell’operazione, denominata ”China Truck”. A capo della rete criminale c’era “l’Uomo Nero”, il cinese Zhang Naizhong, ritenuto il “capo dei capi. “Sono io…

Leggi l'articolo

Arrestato dai carabinieri a Roma un funzionario del Dipartimento della Protezione Civile, ritenuto responsabile di usura continuata, tentata estorsione ed esercizio abusivo di attività finanziaria. Concedeva prestiti ad un tasso usurario che arrivava al 40%. Le sue vittime preferite erano commercianti di Prati, quartiere centrale della Capitale. Dieci sono i commercianti caduti nella sua trappola, ma nelle intercettazioni telefoniche l’uomo si vantava di avere una lista d’attesa di più di cinquanta persone. Con l’accusa di usura continuata, tentata estorsione ed esercizio abusivo di attività finanziaria, i carabinieri hanno arrestato il 59enne romano, funzionario del dipartimento della protezione civile. I prestiti…

Leggi l'articolo

Ancora polemiche sui rifiuti di Roma. Il Ministero dell’Ambiente chiede che vengano indicate aree idonee al trattamento e allo smaltimento dei rifiuti della Capitale. Raggi replica: “Abbiamo fatto il nostro dovere. Viene il sospetto che l’attacco sia di natura politica”. Il Campidoglio risponde con l’assessora Pinuccia Montanari: “L’amministrazione – dice l’assessora – ha già presentato gli impianti di cui Roma ha bisogno, insieme alle relative aree. Si tratta di due impianti di compostaggio aerobico e uno di selezione multi-materiale da realizzare a Casal Selce e Cesano-Osteria Nuova”. La Regione risponde con l’assessore all’ambiente Mauro Boschini: “In Regione non c’è…

Leggi l'articolo

Dall’Abruzzo arriva l’ok ad accogliere i rifiuti di Roma per 90 giorni e per una quantità massima di 39mila tonnellate. Saranno distribuite nelle strutture di Chieti, Sulmona e Aielli. <<Ho scritto ieri sera a Virginia Raggi, all’AMA e alla Regione Lazio la lettera che potete leggere qui sotto. Ho ribadito che non ci sottrarremo a una collaborazione istituzionale, ma ho chiesto che vi sia chiarezza>>. Così si leggeva sul profilo Facebook del presidente della Regione Abruzzo, Luciano D’Alfonso, in un post del 9 gennaio relativo alla questione dei rifiuti che dal Comune di Roma sarebbero dovuti arrivare in Abruzzo. Il via libera…

Leggi l'articolo

La maxi operazione “Stige” ha portato all’arresto di 169 persone. Al centro delle indagini le attività criminali della cosca Farao-Marincola di Cirò Marina, una delle più potenti della Calabria. Fermati anche diversi amministratori locali, fra cui tre sindaci della zona e il presidente della provincia di Crotone, Nicodemo Parrilla. Il clan Farao-Marincola aveva creato una vasta rete criminale nella zona, ma anche nel Centro, Nord Italia e, come accertato dai Carabinieri, anche in diversi lander tedeschi. Le indagini hanno riscontrato un’infiltrazione mafiosa in diversi settori economici ed imprenditoriali. L’operazione ha portato all’arresto di Nicodemo Parrilla, attualmente primo cittadino di Cirò…

Leggi l'articolo

Il pm della procura di Roma Giovanni Musarò ha chiesto il rinvio a giudizio di Roberto Spada, fratello del boss di Ostia, Carmine, e del suo presunto complice Ruben Nelson Alvez Del Puerto. I due sono accusati di lesioni e violenza, con l’aggravante del metodo mafioso. I fatto risalgono allo scorso 7 novembre, quando Piervincenzi e Anselmi furono picchiati brutalmente perché «facevano domande sui legami tra il clan mafioso di Ostia e CasaPound». A questa domanda, come era scritto nel decreto di fermo dell’aggiunto Michele Prestipino e del pm Giovanni Musarò, Spada aveva reagito «ostentando in maniera evidente e…

Leggi l'articolo