Autore: Claudia Pochesci

In queste ore si stanno svolgendo nel Regno Unito le elezioni generali, definite dai media “snap election” (elezione lampo),  per eleggere i 650 parlamentari Gran Bretagna, il 19 aprile 2017 la Camera dei Comuni ha approvato la mozione promossa dal primo ministro, Theresa May, per lo scioglimento anticipato della Legislatura, la quale si sarebbe dovuta concludere nel 2020. L’obiettivo della May è quello di irrobustire il suo Partito Conservatore per portare a casa l’uscita dall’Ue e  di ridare “stabilità e certezze”  al popolo inglese.  Afferma di aver preso questa decisione “con riluttanza e solo di recente” e accusa i suoi…

Leggi l'articolo

A Roma torna l’incubo dei rifiuti. Il Movimento 5 Stelle è già al secondo assessore alla Sostenibilità Ambientale, ma i problemi sono sempre gli stessi. Sono ormai giorni che i romani si svegliano immersi nell’immondizia. Il disastro, che inizialmente aveva colpito le zone più periferiche, si è esteso a macchia d’olio a tutte le aree della capitale. Alle prime segnalazioni dei cittadini il comune aveva risposto che l’accumularsi dei rifiuti era dovuto ai giorni di festa, domenica e 1 maggio. Giorni in cui gli impianti del nord d’Italia, che accolgono i rifiuti indifferenziati della Capitale, erano rimasti chiusi…

Leggi l'articolo

Attentato sugli Champs Elysées  a tre giorni delle elezioni, uccisi un agente della polizia e l’assalitore. Hollande: “E’ terrorismo” Parigi, un uomo armato di kalashnikov ha sparato contro la polizia sugli Champs Elysées uccidendo un agente e ferendone altri due e una passante. L’attentatore sembra essere un “soggetto radicalizzato” già noto agli 007 francesi e schedato come soggetto pericoloso. L’obiettivo era mirato, l’uomo infatti aveva scritto su Telgram di voler uccidere degli agenti della polizia. L’ISIS ha rivendicato l’attacco e, anche se le autorità francesi non hanno ancora confermato la notizia, non c’è dubbio che si tratti di un atto…

Leggi l'articolo

L’ISIS rivendica l’attentato di Londra, la premier inglese:”Non abbiamo paura e non ci faremo intimorire” Londra, l’attentatore è Khalid Masood, un uomo di 52 anni già noto all’intelligence inglese per possesso di armi e reati all’ordine pubblico, “non c’erano informazioni riguardo a sue intenzioni di lanciare un attacco terroristico”. L’ISIS rivendica l’attacco, l’Agenzia Amaq annuncia “è un soldato del Califfato”. Questa pista, già seguita dai servizi segreti, non risulta essere ancora confermata. Sono state arrestate 8 persone in diversi raid, le indagini continuano, Londra è ancora in massima allerta. Westminster Bridge è stata riaperta, la premier inglese, Theresa May, afferma “Non…

Leggi l'articolo

Quattro giorni a Lisbona, una mini guida per il vostro prossimo viaggio La capitale del Portogallo è la meta perfetta  per il mese di marzo. Zaino in spalla, macchina fotografica al collo, abbigliamento leggero e tanta voglia di camminare. Affianco all’elevador troverete delle poltrone comodissime. Sedetevi, chiudete gli occhi e ascoltate la musica proveniente dalle strade, rigorosamente musica portoghese. Molto romantica. Lisbona non è molto grande, se siete abituati a Roma troverete piacevole cercare di capire dove si trova sulla cartina il posto che volete visitare e raggiungerlo in pochi passi. L’unica pecca sono le salite, e che salite! Nel…

Leggi l'articolo

Quattro giorni a Lisbona, una mini guida per il vostro prossimo viaggio La capitale del Portogallo è la meta perfetta  per il mese di marzo. Zaino in spalla, macchina fotografica al collo, abbigliamento leggero e tanta voglia di camminare. Affianco all’elevador troverete delle poltrone comodissime. Sedetevi, chiudete gli occhi e ascoltate la musica proveniente dalle strade, rigorosamente musica portoghese. Molto romantica. Lisbona non è molto grande, se siete abituati a Roma troverete piacevole cercare di capire dove si trova sulla cartina il posto che volete visitare e raggiungerlo in pochi passi. L’unica pecca sono le salite, e che salite! Nel…

Leggi l'articolo

La psicologa Barbara Costantini, specializzata nei bisogni emotivi del bambino e dell’adolescente, spiega perché questi sentimenti sono sempre più frequenti tra i più giovani. Ansia, angoscia e paura sono sentimenti connaturati all’uomo, la continua lotta contro le nostre paure e debolezze è insita in noi. La psicologa Barbara Costantini spiega perché questi sentimenti sono sempre più frequenti tra i più giovani e quali sono le cause. “L’ansia deriva dall’impossibilità del bambino di essere ascoltato”, spiega la psicologa, “questo porta ad una chiusura del piccolo e alla mancanza di fiducia nell’adulto. Il bambino tende poi a non parlare più e a…

Leggi l'articolo

La psicologa Barbara Costantini, specializzata nei bisogni emotivi del bambino e dell’adolescente, spiega perché questi sentimenti sono sempre più frequenti tra i più giovani. Ansia, angoscia e paura sono sentimenti connaturati all’uomo, la continua lotta contro le nostre paure e debolezze è insita in noi. La psicologa Barbara Costantini spiega perché questi sentimenti sono sempre più frequenti tra i più giovani e quali sono le cause. “L’ansia deriva dall’impossibilità del bambino di essere ascoltato”, spiega la psicologa, “questo porta ad una chiusura del piccolo e alla mancanza di fiducia nell’adulto. Il bambino tende poi a non parlare più e a…

Leggi l'articolo

Il Venezuela sta vivendo la crisi economica più grave della sua storia, accompagnata da un governo che accentua sempre di più i tratti populisti e dittatoriali. In Venezuela la crisi economica è caratterizzata dalla caduta dei prezzi del petrolio e da una grave inflazione. L’economia è in continua recessione, la crisi umanitaria, la carenza di medicine e un sistema sanitario inefficiente rendono la vita sempre più difficile. Il 72% della popolazione vive in povertà e sempre più persone non riescono a mangiare tre pasti completi al giorno. Il presidente Nicolas Maduro, succeduto nel 2013 a Chavez, ha portato avanti riforme…

Leggi l'articolo

Il Venezuela sta vivendo la crisi economica più grave della sua storia, accompagnata da un governo che accentua sempre di più i tratti populisti e dittatoriali. In Venezuela la crisi economica è caratterizzata dalla caduta dei prezzi del petrolio e da una grave inflazione. L’economia è in continua recessione, la crisi umanitaria, la carenza di medicine e un sistema sanitario inefficiente rendono la vita sempre più difficile. Il 72% della popolazione vive in povertà e sempre più persone non riescono a mangiare tre pasti completi al giorno. Il presidente Nicolas Maduro, succeduto nel 2013 a Chavez, ha portato avanti riforme…

Leggi l'articolo