Autore: Aurora Polce

Si torna a parlare di Green Pass, stavolta non per i certificati falsi già oggetto di indagine da parte delle forze dell’ordine, ma per le applicazioni sviluppate per certificarne la validità, le cosiddette “App pirata”. Il garante della privacy ha messo in guardia con un’indagine ufficiale tutti gli utenti su delle app dedicate alla lettura della certificazione verde che violano la legge sul trattamento dei dati personali. Infatti, diversi produttori e sviluppatori non solo italiani, hanno messo sugli store online delle app dedicate alla verifica del green pass che leggono il codice QR ricavandone dati personali come nome, cognome, data…

Leggi l'articolo