Inizia l’era della conquista dei cieli, è in arrivo la prima macchina volante

Si chiama UberAir e dopo oltre trent’anni di sperimentazioni è pronta a stravolgere il futuro dell’umanità. Possiamo dire addio al traffico delle grandi città, gli spostamenti saranno molto più semplici e veloci e avranno lo stesso costo di una corsa su un auto.

Ad annunciare il  progetto “Elevate” è stato il Chief Product Officer, Jeff Holden, nel corso del Web Summit di Lisbona. L’obiettivo della società Uber è di testarlo entro il 2020 a Los Angeles. Il progetto prevede la realizzazione di piccoli velvoli elettrici con decollo e atterraggio verticale che voleranno alla velocità di 300 chilometri all’ora. Il mezzo potrà ospitare fino a 4 persone e renderà gli spostamenti urbani di gran lunga più rapidi rispetto ai veicoli di terra. Uber prevede, ad esempio, che la durata del viaggio dall’aeroporto di Los Angeles allo Straples Centre sarà di circa mezz’ora a fronte degli attuali 1 ora e 20 minuti impiegati da un taxi.

La società di San Francisco sta sviluppando il programma in collaborazione con la Nasa così da poter sfruttare uno scambio di dati e conoscenze nel settore aereo. Inoltre l’accordo sottolinea la concretezza e la tangibilità del progetto agli occhi degli investitori ancora scettici.  “L’unione delle conoscenze softer di Uber e l’esperienza ingegneristica della Nasa in ambito aereo rappresenta un passo fondamentale per lo sviluppo del piano di aviazione della società” spiega Jeff Holden. Secondo la Uber tutto il tempo risparmiato grazie a questa sensazionale innovazione avrà un impatto positivo sull’economia della regione.

Per fornire meglio l’idea dell’effettività di UberAir,  l’azienda americana ha realizzato un video dimostrativo.

http://https://youtu.be/JuWOUEFB_IQ

Il video conferma l’estrema facilità di usufruire del mezzo: basta prenotare un biglietto tramite l’applicazione di Uber e raggiungere il terrazzo dell’edificio dove è stato installato uno “Skyport”. L’accesso al veicolo non è rallentato dai controlli di sicurezza, è sufficiente mostrare la app a un varco per il riconoscimento. Il tormentato tragitto casa-lavoro si trasformerà in un breve  e piacevole viaggio sopra la città.  Dunque sembra proprio che le auto volanti, da sempre patrimonio dell’immaginario collettivo, diventeranno presto realtà.