E’ convinto di avere una banale influenza e non va in ospedale, morto ragazzo per una grave infezione.

Reece Milner, ragazzo di 23 anni e di origini irlandesi, è morto a causa di una infiammazione miocardica. Il giovane aveva sottovalutato questo grave problema, credendo di avere solamente l’influenza, tanto da non andare nemmeno dai medici.

E' convinto di avere una banale influenza e non va in ospedale, morto ragazzo per una grave infezione.

La scorsa settimana, il ragazzo è stato trovato in stato confusionale nella sua auto a Craigavon ​​da un passante. Quest’ultimo ha chiamato immediatamente i soccorsi, che lo hanno trasportato al reparto di terapia intensiva al Craigavon ​​Area Hospital. Gli accertamenti a cui è stato sottoposto, hanno subito rivelato la morte celebrale nel giorno stesso del ricovero. Il ragazzo è morto con tutti i famigliari accanto, presente anche la fidanzata.E' convinto di avere una banale influenza e non va in ospedale, morto ragazzo per una grave infezione.

Quest’ultima, provata dal triste avvenimento ha lasciato delle dichiarazioni ai media, dove parla amorevolmente del suo fidanzato: “Era una persona divertente ed estroversa che amava far ridere la gente, amava me e mio figlio, lo considerava come se fosse il suo, era cosi premuroso con tutti”.

La famiglia del ragazzo avrebbe voluto donare gli organi di Reece ma purtroppo non è stato possibile poiché dopo il decesso è stata effettuata l’autopsia. Solo il cuore è stato donato a scopi di ricerca, e forse è destinato a salvare la vita di qualcun’altro.

 

a cura di Sara Renzi.