La tecnologia salvaguardia l’olivicoltura

Sempre più servizi per la protezione dell’olivicoltura. È l’obiettivo di Elaisan una startup italiana che si occupa di tecnologie per la prevenzione e la cura di uliveti e vigneti. “Digitalizzazione dell’olivicoltura” è la parola d’ordine.

La startup che migliora l’olivicoltura

Elaisian nasce nel 2016 grazie all’idea di due giovani ragazzi Damiano Angelici e Giovanni Di Mambro. Il loro obiettivo era quello di promuovere nuove tecnologie digitali nel settore agricolo. Elaisian infatti offre servizi alle aziende agricole per la prevenzione dell’olivicoltura.
Grazie alle tecnologie della startup si possono prevenire le malattie dell’olivo e della vite. E attraverso i servizi che offre, gli agricoltori si possono prendere cura dei propri campi. La passione per l’olio dei due fondatori li ha spinti ad ideare un servizio di questo tipo. Tanto che dopo aver fondato la sede centrale a Roma, hanno aperto altre due sedi operative: a Bari e a Madrid. La tecnologia italiana, ormai finanziata da molte aziende, è utilizzata dai paesi di gran parte del mondo arrivando addirittura negli USA.

L’olivicoltura tecnologica

Attraverso l’installazione di un dispositivo digitale all’interno di uliveti e vigneti si possono controllare in tempo reale i dati climatici dei campi agricoli. Il monitoraggio dei dati e l’installazione di allarmi specifici consentono di esaminare le condizioni dei frutteti. Questo sistema di digitalizzazione e di precisone permette di scoprire in largo anticipo la presenza di patogeni nelle piante in modo tale da capire se intervenire nel trattamento della pianta. Ma non solo, perché la tecnologia ottimizza i tempi di irrigazione e concimazione risparmiando sulla manodopera e organizzando al meglio gli interventi.
Dunque questi servizi permettono di migliorarne i rendimenti annuali in quanto danno l’opportunità di intervenire nel campo solo se necessario. E soprattutto riducono i costi e migliorano la qualità e la produzione.

I riconoscimenti

Elaisian è famosa e conosciuta in tutto il mondo per la garanzia dei servizi che offre. A tal proposito ha riscosso una grande quantità di premi da quando è nata. I fondatori rientrano tra i “talenti under 30” di Forbes Italia per il 2020.
Elaisian rientra tra le migliori 500 startup foodtech del mondo. E tra le migliori startup Agtech in Europa. Ha ricevuto il premio Innovazione Amica dell’ambiente. E nel 2018 è stata premiata “best startup Iot”.
Per adesso il servizio è attivo per l’olivicoltura e la viticoltura, ma i due fondatori stanno lavorando su altre colture: ”Il futuro dell’agricoltura è la tecnologia. Il nostro compito è fornire agli agricoltori le competenze e gli strumenti necessari per padroneggiare la trasformazione”.

Vuoi condividere questo articolo?