Usa contro Iran, l’inizio una una terza guerra mondiale?

Il pentagono segnala di stare attenti a possibili attacchi con i droni, via da Baghdad i militari italiani

La tensione tra Stati Uniti ed Iran è alle stelle. Gli annunci bellicosi degli ultimi giorni hanno fatto precipitare la situazione.

La Cnn ha reso noto nelle ultime ore che le forze americane nel Medio Oriente sono in massima allerta contro eventuali attacchi con droni e missili di medio e lungo raggio da quando anche l’Iran ha affermato di avere i suoi bersagli nel mirino. La guida Suprema iraniana Ali Khamenei, chiede “un diretto e proporzionato attacco contro gli interessi americani, condotto direttamente dalle forze iraniane, timbrando la vendetta”.

Ci sono tredici diversi piani di rappresaglia contro gli Stati Uniti, secondo l’ultimo report dell’agenzia di stampa Tasmin.

Il presidente Usa Donald Trump, ordinando la morte del carismatico generale Qasem Soleimani lo scorso 3 gennaio, ha spezzato di netto il precario equilibrio fra le due nazioni.

Alle prime minacce di vendetta di Khamenei, Trump aveva replicato facendo sapere che gli States tengono nel mirino cinquantadue obiettivi in Iran. La Repubblica islamica tuttavia non si è lasciata intimidire e ha dichiarato:”Per gli Usa sarà un nuovo Vietnam”.

Chiunque faccia la prossima mossa, la situazione sembra volgersi per il peggio e le relazioni diplomatiche fra Usa e Iran sembrano irrecuperabili. La parte più conservatrice e aggressiva dello stesso regime iraniano potrebbe, per realizzare le proprie ambizioni, tornare a colpire obiettivi americani in Iraq.

Secondo un collaboratore del primo ministro iracheno Adil Abdul Mahdi, lo stesso Mahdi avrebbe detto a Trump: «L’Iraq si trova in mezzo, tra amici che si trovano a cinquemila miglia da noi e un vicino che abbiamo avuto per cinquemila anni. Non possiamo cambiare la geografia e non possiamo cambiare la storia, e questa è la realtà in Iraq».

Il mondo trattiene il fiato mentre si trova sull’orlo di una guerra che potrebbe scoppiare definitivamente da un momento all’altro.