Muore Kobe Bryant, incidente in elicottero. Con lui la figlia tredicenne

Roma, 26 gennaio – Muore all’età di 41 anni la star dell’NBA Kobe Bryant. Il suo elicottero si è schiantato a Los Angeles, nessun superstite. Presente anche la figlia tredicenne Gianna Maria.

Stava accompagnando la figlia, che aveva ereditato dal papà la passione per il basket, a giocare alla Mamba Sports Academy. Il loro elicottero ha avuto un guasto e si è schiantato a Calabasas, nel sud della California, senza lasciare superstiti, prendendo fuoco dopo l’impatto. Oltre al campione dell’NBA è morta la figlia tredicenne Gianna, una compagna di squadra e il genitore della ragazza.

I tifosi dei Lakers, squadra nella quale ha giocato per 20 anni, si sono radunati in lacrime fuori dallo Staples Center per omaggiare il campione. Tanti i messaggi di cordoglio, dal mondo dello sport a quello della politica. Obama: “Kobe era una leggenda, ma perdere Gianna, per un genitore come me, è anche peggio”. Il Milan, sua squadra del cuore (aveva vissuto in Italia dai 6 fino ai 13 anni), lo ha voluto ricordare così: “Non abbiamo parole per esprimere lo shock, uno dei più grandi sportivi di tutti i tempi”. Maradona: “Se ne vanno i migliori”, Francesco Totti: “Onorato di averti conosciuto. Campione dentro e fuori dal campo”. Presente il messaggio anche di Federica Pellegrini: “Non ci voglio credere, non può finire tutto così”.