Una novità tutta ecologica, lo scooter che si ricarica a casa

Camillo Piscitelli, un ventiseienne romano, ha sviluppato Hurba, il primo scooter con motore nella ruota e ricaricabile come uno smartphone.


I giovani si occupano sempre più del futuro e dell’ambiente. Chi in modo tradizionale come Greta Thunberg con manifestazioni e chi in modo differente. Un ventiseienne romano, Camillo Piscitelli, ha di recente sviluppato una sua linea di innovativi scooter elettrici. Partito dall’Italia con destinazione Pechino, per studiare il cinese grazie ad una borsa di studio universitaria.

Piscitelli, osservando il forte utilizzo delle due ruote, non solo tradizionali ma anche ad alimentazione elettrica, ha avuto l’idea di uno scooter innovativo. Motore inserito nella ruota posteriore ed una coppia di batterie estraibili, situate ambedue nel vano del sellino. L’idea innovativa sta proprio nelle batterie, esse possono essere estratte una volta scariche e ricaricate comodamente a casa in circa 3 ore, come un normalissimo smartphone. Non vi sono problemi di dove poter ricaricare lo scooter, visto che non ha bisogno delle classiche colonnine elettriche.

Il giovane studente è andato in giro per la Cina, a caccia di un’azienda, disposta a sentire la sua intuizione ed a prenderla sul serio. Mobilità urbana a costo zero e sostenibile nella sua città e in Italia. A soli 24 anni, zaino in spalla, Piscitelli ha incontrato tecnici cinesi, industriali e manager. Ha testato personalmente i prototipi e di volta in volta suggerito le modifiche. Ha controllato e curato tutto ciò parlando da solo in cinese.

I vantaggi di un mezzo elettrico ed ecologico, sono molteplici. Non emette C02, ne tanto meno polveri sottili, ne crea inquinamento acustico essendo molto silenzioso. Senza contare i vantaggi per chi lo utilizza. Il potersi muoversi in tutta la Capitale. Nessuna limitazione di zone ZTL o di domeniche ecologiche. Niente bollo da pagare e nessun pagamento nell’usare le strisce blu. Forti sconti sull’assicurazione.

Stavolta è stato un giovane italiano ad ispirarsi ad un prodotto asiatico migliorandolo in ogni suo aspetto e rendendolo un vero made in Italy.