Amazon in pole position sulle vendite degli smart speaker, è boom

Il mercato di questi strumenti continua a guadagnare terreno; il terzo trimestre si è chiuso con un incremento del 44,9% su scala globale. Google nel settore scende al quarto posto.

 

18-nov- Si sta assistendo ad una crescita economica di altoparlanti con assistente vocale, comunemente chiamati speaker Echo che, secondo alcune stime, entro fine anno saranno presenti in 200 milioni di abitazioni ed Amazon è considerato il leader sul mercato, davanti ai colossi cinesi. Questi supporti tecnologici sono in grado di riprodurre musica, eseguire comandi e rispondere alle domande; attualmente nel mondo sono state vendute 28,6 milioni di unità. Il rischio dell’installazione e della conseguente connettività di queste periferiche sta nel fatto di essere facilmente registrati e spiati, come ogni nodo della rete identificabile con un indirizzo IP.

Nel range mensile che va da luglio a settembre, la compagnia di Jeff Bezos ha venduto 10,4 milioni di speaker Echo aumentando in positivo, del 65,9%, le rendite su base annua, portando l’azienda con sede a Seattle al controllo di oltre un terzo (36,6%) del mercato mondiale. Valore aggiunto di Amazon, secondo l’analista Jason Low, è l’introduzione di un servizio di “trade in” che garantisce sconti a chi vuole comprare un nuovo Echo portando indietro un vecchio speaker, anche di marca diversa o cuffie bluetooth. Sul podio globale, precisamente al secondo posto, figura Alibaba (omonimo di Amazon in Cina) con 3,9 milioni di altoparlanti (+77,6%) e Baidu azienda sempre asiatica si attesta al terzo facendo scendere in quarta posizione Google grazie a un aumento del 290% e 3,7 milioni di apparecchi venduti.

Google ha registrato un calo del 40% (3,5 milioni di unità). Quinta è la compagnia cinese Xiaomi con 3,4 milioni di prodotti (+77,7%). Apple, con il suo HomePod resta al di fuori dei primi cinque.