Metro Roma, chiusa la fermata Spagna. “Fumo e scintille da treno guasto”

Roma, 12 novembre 2019 – Non c’è pace per la metro di Roma. Chiusa all’improvviso questo pomeriggio – e riaperta dopo circa un’ora – la fermata di Piazza di Spagna sulla linea A, mentre diversi passeggeri sarebbero stati evacuati dalla stazione Lepanto. Atac parla di “guasto tecnico”, con testimoni che raccontano di fumo e scintille da un convoglio in transito, ma trainato, che hanno fatto scattare l’allarme antincendio.  “Alcuni passeggeri mi hanno detto che quando è passato il convoglio trainato i freni è come se avessero preso fuoco – dice un passeggero -, c’è stato molto fumo che ha invaso le banchine e a quel punto hanno allontanato tutti e chiuso la stazione”, aggiunge. E ancora: “Adesso siamo un centinaio davanti alla fermata Spagna chiusa e ci dicono di andare a Repubblica”. Questo perché l’altra fermata centrale, Barberini, è chiusa per lavori alle scale mobili. Alla fermata Spagna sono arrivati anche i Vigili del fuoco per alcune verifiche, non rilevando nessuna criticità. Atac ha spiegato in un comunicato che gli allarmi anticendio sono scattati  “a causa della presenza di fumo provocato dai freni bloccati di un treno guasto che è stato necessario trainare al deposito per ripristinare velocemente il servizio”. E ha precisato che “il veicolo si era guastato alla stazione Cornelia”. Quindi ha concluso sottolineando che “la necessità di movimentarlo ha provocato l’emissione di fumo e il conseguente disservizio”. E che “non si è verificato nessun incendio”. InfoAtac smentisce anche he le stazioni Lepanto e Flaminio siano “mai state chiuse”. In mattinata un disservizio aveva interessato la linea A: per un treno guasto alla stazione di Cornelia era stato interrotto il tratto Battistini-Ottaviano.