Bambini e tecnologia: 7 regole per un rapporto sano

Panda Security ha condotto una ricerca negli Stati Uniti ponendosi il quesito su come e quando sia più indicato che i bambini utilizzino la tecnologia di oggi, riferendosi in particolar modo al telefono. Incrociando, poi, i dati Panda con quelli resi pubblici in Italia da Auditel-Censis sugli stili di vita delle famiglie italiane, è possibile fare un confronto tra le due nazioni. 

La dipendenza sviluppata in tenera età può condurre ad avere problemi di salute e psicosociali importanti. Panda Security, in collaborazione con American Academy of Pediatrics, ha approfondito gli effetti da uso del cellulare sullo sviluppo cerebrale dei bambini.

Gli schermi dei dispositivi mobili provocano una sovrastimolazione, producendo dopamina e adrenalina nel cervello, ancora in fase di sviluppo nei bambini dai 4 ai 6 anni. Dai 7 agli 11 anni i bambini cominciano ad acquisire maggiore indipendenza. Sono a scuola tutto il giorno e partecipano ad attività extrascolastiche dopo la scuola e i genitori forniscono generalmente un cellulare ai loro figli per restare in contatto con loro. Il passaggio alla scuola media (dai 12 ai 14 anni) spesso viene accompagnato da uno smartphone. In termini di crescita cerebrale, questo è un momento in cui gli adolescenti stanno sviluppando abilità come la risoluzione dei problemi, il pensiero critico e il controllo degli impulsi. Se queste abilità sono riscontrabili, probabilmente è un buon indizio della possibilità di introdurre l’uso dello smartphone sotto supervisione.

Nella crescita e nell’educazione di un figlio è pressoché impossibile indicare un’età universale per fare certe esperienze.

Come esito della ricerca ne emerge l’esigenza di insegnare un utilizzo consapevole del telefono e le 7 regole guida da seguire per un rapporto sano tra i bambini di oggi e la tecnologia:

  1. Cominciare con un telefono cellulare senza accesso a Internet.
  2. Non lasciarsi influenzare dall’età in cui altri coetanei del minore lo hanno ricevuto
  3. Creare una serie di regole iniziali sull’utilizzo dello smartphone e stabilire le conseguenze delle eventuali violazioni
  4. Impostare il parental control sul dispositivo.
  5. Controllare il tempo di utilizzo del cellulare nelle Impostazioni del dispositivo
  6. Pianificare delle attività di famiglia prive di tecnologia per stimolare le interazioni umane e apprendimento non digital.
  7. Con i bambini più grandi discutere apertamente dei pericoli degli smartphone.