Euipo: aumentano i medicinali contraffatti

Secondo l’ultimo rapporto dell’Euipo aumentano i medicinali contraffatti per la cura delle malattie gravi, aumento dovuto soprattutto ai social network e al mercato asiatico che favorisce la criminalità organizzata. Ad aumentare non sono solo i medicinali, ma anche i prodotti di lusso, gli alimenti e l’elettronica.

“Oltre alle tradizionali categorie di abbigliamento, calzature e prodotti di lusso contraffatti, esiste un commercio crescente di prodotti falsificati che possono potenzialmente nuocere alla salute umana”. Tra questi, spicca “il commercio di medicinali contraffatti per il trattamento di malattie gravi, che sembra essere in aumento”.

Il direttore dell’Euipo, Christian Archambeau aggiunge:

“Questa valutazione delle minacce rappresenta un quadro ben preciso della portata e dell’estensione della contraffazione e della pirateria nell’UE, e dei danni che possono essere causati alle attività commerciali legittime e ai consumatori. Mediante la nostra collaborazione con l’Europol, intendiamo sostenere gli sforzi delle autorità di contrasto nella loro lotta contro la criminalità nel campo della PI, in particolare nell’ambiente online”. 

Questi mercati sfruttano i collegamenti ferroviari tra la Cina e l’UE, sempre più numerosi, di modo che i contraffattori hanno la possibilità di scegliere tra diversi modi di trasporto e rotte. “La maggior parte dei prodotti contraffatti proviene ancora dalla Cina, ma per alcune categorie specifiche di prodotti anche altri paesi giocano un ruolo significativo”.

Precisa il direttore esecutivo dell’Europol, Catherine De Bolle:

“Questa relazione mostra chiaramente che la pirateria e la contraffazione non sono reati senza vittime. I gruppi di criminalità organizzata che producono e vendono tali beni non hanno alcuna considerazione della qualità, che assai spesso presenta rischi per la salute e la sicurezza”.

L’Ufficio dell’Unione europea per la proprietà intellettuale (EUIPO) è un’agenzia decentrata dell’UE, con sede centrale ad Alicante (Spagna).