Alatri, presentazione del Venerdì Santo

Nella piccola cittadina di Alatri, in provincia di Frosinone si è tenuta in prossimità delle feste Pasquali, lo scorso sabato, una conferenza riguardo al tradizionale evento che da anni ormai si tiene nel piccolo paese, il ‘’ Venerdì Santo’’.

L’evento è stato presentato nella Biblioteca comunale di Alatri, tra i tanti partecipanti e i diversi organizzatori, erano presenti anche il sindaco Giuseppe Morini, la confraternita e il giovane Sandro Titone, presidente della Proloco.

L’evento è un’occasione per attirare turisti, creare una forte atmosfera per i cittadini e anche per valorizzare quella che è la storicità del piccolo paesino. Si cerca in qualche modo di creare una forte impronta nel tempo, che possa non solo valorizzare la città di Alatri, ma dare importanza ad un evento a cui gli stessi abitanti si dedicano con anima e corpo. ‘’ il frutto di questo lavoro, esordisce uno dei rappresentanti della processione Santa, è dato dall’amore per la nostra patria’’.

Ci saranno circa 500 comparse, 20 cavalli, 5 asini, diversi costumi, da quelli più antichi sino a quelli più recenti. Tra le tante novità, la Crocifissione avverrà in zona Porta San Benedetto – Porta San Francesco, sotto Piazza Regina sia per motivi di sicurezza sia perché offre una visuale più ampia alle persone che assisteranno. Altra novità è l’anticipo del racconto dell’ultima cena, che si è tenuto alla Domenica delle Palme, il 14 Aprile, presso la chiesa degli Scolopi, mentre il 19 aprile, nel giorno del Venerdì Santo, alle 20:30 si terrà il processo a Gesù, seguirà la processione laica e religiosa e a seguito di questa alle 22:30 circa la Crocifissione.

Questo evento è stato curato nei minimi dettagli, oltre ad usufruire dei propri fondi e naturalmente degli sponsor, la Proloco ha potuto far affidamento di contributi da parte del Comune, della Camera Commercio e della stessa Regione Lazio.