Isolato il centro di Roma: revoca al contratto di manutenzione delle scale mobili

Roma, 25 marzo – Ennesimo guasto dell’Atac, l’agenzia del trasporto del comune di Roma: questa è la volta della fermata della metro A Spagna, in cui le scale mobili hanno smesso di funzionare. La sindaca della città capitolina Virginia Raggi annuncia la revoca al contratto che MetroRoma ha con l’azienda che si occupa della manutenzione delle scale mobili.

Resta così isolato il centro di Roma dato che erano già stato chiuse le fermate di Barberini e Repubblica. Al momento la metro transita tra la fermata di Termini e Flaminio, dove anche quest’ultima presenta problemi alle scale mobili. A fronte dei disagi provocati, Atac ha avviato un servizio bus che ha come tratta Termini-Barberini-via Veneto-Flaminio.

Atac dichiara in una nota:

“A seguito della decisione dell’Autorità giudiziaria, che ha disposto il sequestro della stazione Barberini, il responsabile di esercizio degli impianti di traslazione di Spagna ha deciso di inibire all’uso le scale mobili ivi presenti, che sono della stessa tipologia di quelli presenti a Barberini, al fine di svolgere ulteriori controlli. Ciò ha reso necessario la chiusura della stazione, che non dispone di altre vie di accesso in banchina.

A conclusione dell’iter istruttorio da tempo avviato a carico della ditta che ha gestito la manutenzione degli impianti, Atac ritiene che sussistano gravi ed inconfutabili ragioni per la risoluzione del contratto, che verrà notificata a stretto giro al fornitore”.

 

Il Codacons, l’associazione per la difesa dei consumatori, ha depositato un esposto alla Procura di Roma in cui chiede l’accertamento  sulla chiusura delle tre stazioni della metro se possa configurare come fattispecie di truffa aggravata, oltre che interruzione al servizio pubblico, riferendosi alla somma che viene retribuita dagli abbonati di Metrebus per un servizio che viene reso solo in parte.