Baby Gang fermata dopo undici colpi, fra rapine e estorsioni

Milano- Baby gang, in cinque mesi mette a segno undici colpi, fra rapine e estorsioni. Un gruppo di nove ragazzi tra i 16 e i 17 anni, italiani e residenti ad Abbiategrasso e dintorni.  

La gang agiva come un vero branco, usando a volte estrema ferocia, accanendosi con le loro vittime. I giovani presi di mira erano spesso loro coetanei a passeggio sui Navigli, a Milano. Circondavamo le vittime, usando minacce e percosse, li derubavano dei propri telefoni, soldi e oggetti di valore che possedevano, per poi scomparire velocemente nella folla.  

Martedì in mattinata i Carabinieri di Abbiategrasso hanno arrestato tutti e nove i ragazzi , al termine di un’indagine iniziata nell’ottobre scorso. Cinque di loro sono stati portati al carcere minorile di Beccaria, mentre per gli altri quattro sono stati collocati in comunità. 

Ragazzi che si davano forza a vicenda incrementando lo spirito del branco e diventando dopo ogni colpo sempre più sfrontati e feroci. Ad oggi rispondo di un’accusa per minacce, percosse, estorsioni, lesioni ai danni di coetanei e di persone più grandi. Dalle indagini svolte fuoriesce come le modalità di aggressione sono frutto di una schematica pianificazione  come una vera e propria organizzazione criminale.