Trionfo di Zingaretti alle primarie del Partito Democratico. Dietro Martina e Giachetti

Il presidente del Lazio, Nicola Zingaretti, sarà il nuovo segretario del Partito democratico, vincitore delle primarie del partito svoltesi domenica 3 marzo.

In base ai dati parziali Zingaretti avrebbe ottenuto circa il 70 % dei voti che, considerando l’affluenza alle elezioni di circa un milione e settecentomila votanti , equivarrebbero a circa un milione di preferenze.

Zingaretti era considerato  il grande favorito, e i risultati avrebbero infatti confermato le aspettative.

In  riferimento all’affluenza , a prescindere dal vincitore, il successo è stato di tutto il PD, data la presenza di code lunghissime di elettori ai gazebo per tutta la giornata fino a chiusura.

Secondo i dati riportati da ‘You Trend’, Zingaretti si è affermato con il 68,15 % al Nord, con il 66,53% tra Emilia Romagna, Toscana, Umbria e Marche e con il 59,43& al Sud.

Gianni Dal Moro, presidente della commissione Congresso ha affermato che “l’affluenza è stata omogenea in tutto il territorio nazionale, senza sacche di difficoltà e con un leggero picco al centro-sud, in particolare nel Lazio e in Campania”. In particolare, analizzando la mappa del voto, Roma e Torino registrano un netto aumento di voto, tra i più alti registrati.

Entrambi gli altri candidati, l’ex vice presidente della Camera Roberto Giachetti e l’attuale segretario reggente Maurizio Martina, si sono complimentati con Zingaretti augurandogli un buon lavoro.