Elezioni in Sardegna : testa a testa Solinas e Zedda. Si attendono risultati definitivi

Si saprà solo al termine dello spoglio se a governare la Sardegna sarà l’esponente del centrodestra Christian Solinas o quello della coalizione di centrosinistra Massimo Zedda.

Dai dati diffusi dalla Regione Sardegna Solinas è in vantaggio con il 49,85%. Dopo di lui c’è Massimo Zedda  al 35,04%, e ancora Francesco Desogus del Movimento 5 stelle con l’8,77%.

Dai primi exit poll sul voto in Sardegna emerge che a crescere è la Lega, che diventa la prima forza del centrodestra, mentre il M5S risulta in evidente calo rispetto alle elezioni politiche del 4 marzo 2018. Ma nonostante ciò il M5S si conferma come primo partito dell’isola. In una nota del Movimento 5 stelle si legge infatti: ‘Risultiamo la prima forza politica. Attendiamo i risultati definitivi. Considerando che è la prima volta che ci presentiamo alle regionali in Sardegna siamo molto soddisfatti del fatto che entreremo nel consiglio regionale per la prima volta”.

In un clima turbato dai timori per l’ordine pubblico a causa della rivolta dei pastori, l’affluenza alle urne, seppur bassa, è stata più alta dell’1,4% rispetto a cinque anni fa. Fino ad ora si sarebbero presentati alle urne il 53,75% degli elettori contro il 52,28% delle regionali del 2014, secondo i dati elaborati dalla Regione Sardegna. Le percentuali piu’ elevate si sono registrate nel collegio di Cagliari (55,47%) e Sassari (54,65%), quelle piu’ basse nel Medio Campidano (50,85%) e nell’Oristanese (51,26%).