Michael Jackson, nuove accuse di pedofilia

 

A 10 anni dalla morte del famoso cantante, spuntano nuove accuse di pedofilia. A lanciarle è un documentario al Sundance Festival.

Nel documentario di Dan Reed della durata di 4 ore, presto in onda in Gran Bretagna e negli Usa si fa riferimento ad ed esplicite descrizioni di abusi sessuali. Le accuse riguardano Michael e due bambini di Neverland. Il primo, James,  racconta di aver ricevuto abusi all’età di 7 anni, il secondo, Wade Michael, da quando ne aveva 8.

Il documentario mostra che i luoghi di Neverland, sarebbero stati scelti per gli abusi: Un box nel cinema privato, un attico nella stazione, la piscina e la vasca idromassaggio.

Wade Michael racconta di essere tornato a subire abusi all’età di 14 anni in un albergo di Los Angeles.

La Michael Jackson’s Estate, che segue gli interessi degli eredi Jackson, ha diramato un comunicato contro il documentario. Peraltro i due accusatori finchè il cantante fu in vita, giurarono di non essere mai stati toccati.

Negli ultimi anni sono state fatte molte accuse alla popstar per le molestie sessuali, accuse che nel tempo si sono rilevate infondate.