Focus FurieBiancoRosse : Scuola Calcio 18/19 (#1)

Salve a tutti e benvenuti ad un nuovo episodio della rubrica Focus FurieBiancoRosse . Oggi siamo qui per parlare del settore scuola calcio , un settore molto importante che a Paliano negli ultimi anni sta crescendo e prendendo quota . La società per questa stagione ha deciso di puntare forte sui ragazzi locali , fornendo loro uno staff ed un team di preparatori all’avanguardia. Oggi è con noi il sig. Mauti  Mattia, classe 94 , al suo secondo anno presso il Città di Paliano , che ci spiegherà le sue scelte ed il suo punto di vista  per questa nuova stagione.

 

Ciao mattia, sei giunto al secondo anno come istruttore, cosa ti ha spinto a continuare questa avventura in quel di Paliano.

” Personalmente mi sono sentito sereno ed a mio agio fin dal primo allenamento svolto. C’è competenza e passione nelle persone che lavorano attivamente per la società, una seria programmazione tecnica e soprattutto una particolare attenzione alle singole esigenze, sia di noi istruttori che dei ragazzi e delle loro famiglie. Non per ultimo un parco istruttori competente e motivato, c’è parecchio feeling tra di noi e soprattutto una comunione di intenti”.

 

Cosa significa per te essere istruttore? Cosa trasmetti al tuo gruppo? E soprattutto cosa ti lasciano?

“Ancor prima di istruttori siamo degli educatori: la nostra azione educativa è complementare al lavoro svolto dalla famiglia e dalla scuola ed agisce direttamente sulla formazione psico-fisica dei giovani e sullo sviluppo della loro personalità. Il nostro obiettivo è quello di cercare di trasmettergli la cultura del massimo impegno, del rispetto reciproco e della collaborazione con i compagni di squadra, cercando continuamente di motivarli,trasmettergli entusiasmo ed accettare le sconfitte che verranno. Il bagaglio di esperienze che lo sport fornisce loro è veramente ampio e viene prima dell’aspetto tecnico. Loro ricambiano con una dose quotidiana di sorrisi, grazie alla loro spontaneità: vederli felici correre in mezzo al campo, oppure entusiasti per un goal o per un nuovo movimento assimilato, rende noi istruttori fieri ed orgogliosi del nostro lavoro e carichi di energia positiva”.

 

La salutiamo e le facciamo un grosso in bocca al lupo per la stagione con un ultima domanda. Quali sono gli obiettivi che vi siete posti ad inizio anno?

“Gli obiettivi di inizio anno sono gli stessi del precedente, di stimolare e coinvolgere il maggior numero possibile di giovani all’attività ludico-calcistica, in primis per divertirsi insieme ad altri compagni e condividere esperienze, socializzare, ma anche per sviluppare le capacità motrici, imparare ciò a conoscete ed utilizzare il proprio corpo. Dal canto nostro c’è una ricerca continua del miglioramento personale e comunicativo, per rendere sempre al meglio negli allenamenti”.

 

 

Carapellotti Davide

Addetto ufficio stampa:

Polisportiva città di Paliano