Focus FurieBiancoRosse : Campionato di Promozione 18/19 (#2)

Salve a tutti e benvenuti al secondo appuntamento della nostra rubrica “Focus FurieBiancoRosse”. In questo secondo episodio  è stato intervistato Salvi  Matteo , centrocampista classe 1993 , che in questa stagione oltre a ricoprire il ruolo di giocatore fondamentale ricopre anche quello di allenatore della scuola calcio. Un duplice ruolo che ricopre con grande impegno  dedizione e passione. 

 

 

CIAO MATTEO RACCONTAMI DOVE HAI COMINCIATO A TIRARE I PRIMI CALCI AL PALLONE, E COME SI È EVOLUTA LA TUA PASSIONE.

“Ho cominciato a tirare i primi calci al pallone all’età di  cinque anni a Fiuggi , sotto la guida di Mr Incocciati, sono rimasti lì per circa tre anni per poi trasferirmi a Piglio , La Forma , Valmontone fino ad arrivare  in quel di Frosinone dove ho svolto tutto il percorso dell’agonistica, partendo dai giovanissimi nazionali  da sotto età , gli allievi nazionali , la primavera, la Berretti  dove mi sono laureato campione d’Italia  con mister Stellone, riuscendo così a partire con il ritiro dell’allora serie C. Successivamente sono andato in prestito prima a Morolo in Eccellenza  e poi a Celano che militava nel campionato di Serie D. Per vari che non sto a specificare, ognuno fa delle scelte ed io ho fatto le mie , sono andato a giocare nello Scalambra in prima categoria , dove dopo un primo anno di assestamento della squadra nel secondo siamo riusciti a vincere il campionato. Dopo la vittoria con lo Scalambra ho deciso di tornare a giocare nel mio paese a Piglio , un esperienza che non è andata a finire nel migliore dei modi. Quest’anno invece sono qui a Paliano in promozione , pronto a ripartire come ogni anno per una nuova sfida e mettermi in gioco”.

 

COME TI TROVI A PALIANO? E COSA TI ASPETTI DA QUESTO CAMPIONATO? 

“Qui a Paliano mi trovo bene con lo staff , con la società ma soprattutto con i ragazzi, si sta creando un bel gruppo ed è secondo me una cosa fondamentale , c’è il giusto mix tra giocatori esperti e giovani con tanta voglia di imparare. Cosa mi aspetto da questo campionato? beh personalmente  spero di stare bene fisicamente e di dare un grosso contributo alla pratica , spero di non ricadere in altri infortuni  come quello che mi ha tenuto fuori in queste prime gare di stagione. Collettivamente mi aspetto tanto da questa squadra, senza sbilanciarmi posso affermare che siamo sicuramente molto forti con elementi di spicco, ma dobbiamo lavorare sodo  settimana dopo settimana e affrontare il nostro percorso una domenica alla volta , senza fare calcoli , senza pensare a niente , dobbiamo scendere in campo con un unico tarlo nella mente , portare a casa i tre punti , portando rispetto all’avversario ma  senza avere paura di affrontarlo , indipendentemente da chi esso sia”.

 

 

OLTRE A RICOPRIRE IL RUOLO DI GIOCATORE DELLA PRIMA SQUADRA SEI  ANCHE  ALLENATORE DELLA SCUOLA CALCIO COME PROCEDE LA TUA ESPERIENZA DA ALLENATORE?

“Per quanto riguarda l’esperienza con i bambini , alleno i 2006 che sono all’ultimo anno di scuola calcio , e i 2009 ossia il secondo anno dei pulcini. Questa è un esperienza che porto avanti da ormai cinque anni  , lo faccio con passione  e spero di salire di categoria , nei prossimi anni vorrei arrivare ad allenare anche l’agonismo. Essendo un laureato in scienze motorie , mettendo anche il fatto che è una vita che gioco e che sto sui campi , posso dire che è un ambiente fantastico e che mi trovo bene  , qui mi sento a casa. Sono sempre in continuo aggiornamento per quanto riguarda corsi  e libri , è una passione che mi porto dentro da anni e spero di poterla coltivare a lungo e portarla avanti il più possibile”.

 

 

 

Carapellotti Davide

Addetto ufficio stampa:

Polisportiva città di Paliano