Maturità, oggi il quizzone per l’ultima volta

Giunge al capolinea anche questa maturità 2018, svolta da tradizione con le tre prove scritte del 20, 21 e 25 giugno. Si chiude proprio con oggi l’epoca del “quizzone”, il test conclusivo e dal carattere multidisciplinare previsto, a partire dalla sua introduzione nell’anno 1998, prima degli esami orali. Una prova giudicata nozionistica e superficiale, nel complesso finalizzata a stabilire il grado di conoscenze degli studenti circa i programmi delle materie svolte durante l’ultimo anno. Le domande, il cui numero varierebbe a seconda delle modalità stabilite dal Consiglio di classe, sono pertinenti a quanto dichiarato nel Documento compilato dai professori entro il 15 maggio.
Solo dalla prossima maturità 2019 non avrà luogo la temuta terza prova, soppiantata da nuove dinamiche di esaminazione finale, con lo scopo di garantire un criterio di valutazione di pari difficoltà a livello nazionale. In caso di effettivo cambiamento delle procedure, l’esame potrebbe in futuro comporsi di due prove scritte e di un orale, di cui sarà oggetto di studio l’esperienza formativa in ambito lavorativo introdotta dal sistema della Buona Scuola. Ai futuri maturandi, infatti, verranno rivolte domande sul progetto di alternanza scuola – lavoro, con possibile abolizione della classica tesina personale.
Si fa spazio tra i cambiamenti anche l’introduzione delle prove invalsi, tuttavia ininfluenti ai fini del voto e svolte in un periodo alternativo rispetto a quello dell’esame vero e proprio.
Varieranno, come se non bastasse, anche i criteri di ammissione, facilitati dalla possibilità di affrontare le prove nonostante qualche insufficienza.
Una rivoluzione che stravolge le modalità tradizionali della maturità “vecchio stampo” svolta fino ad oggi, con cambiamenti radicali e apparenti semplificazioni per gli studenti proiettati verso il mondo adulto esterno alla scuola. Dall’altra parte della cattedra scettici anche i professori di ogni scuola superiore, futuri protagonisti di un esame tutto nuovo.