Polisportiva Pileum : Cuore Grinta Passione

Oggi sono qui con noi Ceccaroni Luca , presidente della Polisportiva Pileum, Del Signore Marco , rappresentante della 1ª divisione maschile , Scarfagna Alessia , rappresentante nonché capitano della 2ª divisione femminile e Ponza Elisa in qualità di allenatore del misto, i quali si sono resi disponibili a rispondere ad alcune nostre domande sul cammino intrapreso dalle varie squadre nei rispettivi campionati , e più in generale dei progetti della Polisportiva per la nuova stagione.
La prima domanda è stata per il presidente , il Sig. Ceccaroni.

Benvenuto Luca , la redazione rinnova i complimenti per il vostro splendido percorso in Serie D , partire da outsider e arrivare così in alto non è cosa semplice , ma la vostra polisportiva ha raggiunto anche altri traguardi ,ci lasci un commento sulla vostra stagione , partendo dalla 1ª maschile fino ad arrivare alla cavalcata inaspettata della D.

“Salve a tutti , vi ringrazio a nome della Polisportiva per la disponibilità e la possibilità di rilasciare questa intervista. Veniamo a noi , ad inizio anno la nostra Polisportiva sapeva già che con un numero importante di tesserati i risultati a fine campionato non potevano non essere che positivi. La convinzione e la possibilità di formare un gruppo per competere nella Serie D è nata anche grazie alla collaborazione con altre due società, la A.S.D. Pallianus volley ,con la quale c’è stata una collaborazione anche per quanto riguarda la 2ª divisione femminile , e la A.S.D Virtus Volley. Gli obiettivi che la società si era prefissata per i vari campionati sono stati raggiunti , la 1ª maschile ha raggiunto la salvezza con largo anticipo , la 2ª femminile ha raggiunto i play off , arrendendosi solamente nella finale. Grande merito qui a mister Damizia , che è riuscito a formare un gruppo unito che ha combattuto fino all’ultimo. Per quanto riguarda la serie D , cosa dire , ad inizio campionato sapevamo del nostro potenziale , è stata una dura prova perché c’ha proiettato in un campionato regionale alla nostra prima esperienza , partivamo come cenerentola del girone ,ma grazie alle ottime prestazioni di Paris e compagni , siamo riusciti a coronare il nostro sogno e dare un lieto fine a questa nostra favola”.

Una polisportiva la vostra , che è da tempo una realtà solida , che permette la diffusione della pallavolo nei paesi limitrofi. Ma quali sono i principali obiettivi che vi siete posti all’inizio? E quali sono ora le vostre aspettative?

“Avendo vinto il campionato di serie D entriamo sempre più in un ottica regionale , ma non dobbiamo tralasciare gli altri settori , che saranno il nostro futuro. Ed è proprio per questo che anche grazie alle scuole stiamo proponendo progetti sportivi mirati alla formazione dei ragazzi ed a coinvolgere quest’ultimi in questa disciplina. Da otto anni a questa parte siamo cresciuti sempre di più con l’intento di proseguire su questa linea e continuare a migliorarci anno dopo anno”.

Quali sono i progetti della polisportiva per la prossima stagione? Cosa migliorare rispetto a questa appena conclusa?

La Polisportiva ha voglia di andare avanti , e continuare su questa strada , i progetti per la prossima stagione sono: la voglia di non arrendersi e puntare sempre più in alto. Ma per fare ciò bisogna partire dal basso , siamo consapevoli che dobbiamo migliorare e formare un settore giovanile di prospettiva , la collaborazione è nata anche per questo motivo , per avere un futuro ricco di soddisfazioni ed un numero sempre più elevato di tesserati ai quali trasmettere la nostra passione e infondere nella loro testa che nessun obiettivo è impossibile da raggiungere”.

Ringraziamo il Sig. Ceccaroni per lo splendido racconto del loro cammino , ora sentiremo i vari rappresentanti delle altre squadre per fare il punto della situazione. Inizieremo da Del Signore Marco passando poi da Scarfagna Alessia e per finire Ponza Elisa .

“Oltre che alla promozione in serie C , che è stata un vero e proprio miracolo sportivo pieno di soddisfazioni c’è da segnalare anche l’ottima stagione della 1ª divisione maschile. Le società serie ad inizio anno si pongono degli obiettivi alla loro portata , che devono quanto meno essere raggiunti. Il nostro obiettivo era quello di raggiungere nel minor tempo possibile la salvezza, e così è stato. Il gruppo della 1ª maschile è un gruppo solido che nella nostra società è in piedi da diversi anni , siamo un gruppo di amici prima che di compagni di squadra ed è questo che ci permette di dare sempre il massimo. Quest’anno avevamo un nuovo allenatore , era una scommessa che la società voleva fortemente , ed è stata una scommessa vinta. Mister D’angeli era alla sua prima esperienza da allenatore ed ha accettato questa sfida credendo nel progetto della società ,mentre il nostro ex allenatore è sceso in campo al nostro fianco per raggiungere l’obiettivo prefissato.Il nostro è un percorso di crescita e di continuità , che proseguirà anche la prossima stagione , l’obiettivo sarà quello di migliorarci e puntare sempre più in alto”.

“Discorso analogo si può fare anche per la seconda femminile , la quale ha visto la stretta collaborazione della A.S.D Pallianus Volley, entrambe le società vengono da società disastrose per quanto riguarda il numero degli iscritti , e proprio per questo motivo ci siamo unite per formare un gruppo pronto ad ogni sfida , un gruppo forte che non avesse paura di affrontare ogni partita come una vera e propria battaglia. All’inizio il nostro cammino era quasi disastroso , unire due squadre e saper gestire ogni singolo componente non è mai facile, ma grazie all’aiuto di Mister Damizia , siamo riuscite a creare un gruppo forte e dare dimostrazione della nostra forza. Dimostrazione che ci ha permesso di raggiungere in nostro obiettivo , l’accesso ai play off. La nostra speranza era quella di andare più avanti possibile , e così è stato , la nostra squadra è riuscita a raggiungere la finale, ma qui un calo ci concentrazione , la paura di poter sbagliare non c’ha permesso di rendere al meglio e ci siamo dovute arrendere. Sono molto orgogliosa di questo gruppo, dopo un inizio titubante siamo riuscite ad ingranare , ed a dare dimostrazione della nostra forza , spiace per come è finita , ma l’anno prossimo saremo lì a combattere con la consapevolezza del nostro potenziale, con un arma in più, la fiducia e la coesione che in questo nostro primo anno si è instaurata”.

“Il gruppo misto è nato da circa due anni , è iniziato per gioco , con i ragazzi che per il dopolavoro cercavano un passatempo con tanta voglia di divertirsi. Un gruppo che l’anno scorso non ha partecipato a nessuna competizione , ma che ha scelto comunque di allenarsi , divertirsi e con tanta tanta voglia di imparare.Quest’anno abbiamo provato l’esperienza di partecipare ad un campionato AICS , siamo arrivati terzultimi ma è comunque un ottimo risultato visto che nessuno aveva mai praticato questa disciplina. La cosa bella è che siamo aumentati di numero , siamo partiti con una decina di iscritti , fino ad arrivare ad oggi con quasi il doppio dei tesserati. Un risultato inaspettato che mi riempe di orgoglio, sintomo che il mio lavoro oltre che a formare sportivamente le persone lascia un segno anche nel loro cuore. Il gruppo che si è creato è molto affiatato oltre che in campo anche fuori. Vedere ogni giorno queste persone venirsi ad allenare , compiere sacrifici pur di non saltare l’allenamento rendono giustizia ai risultati ottenuti. Per il prossimo anno spero che il gruppo si tenga su questa linea , anzi punti a migliorarsi e solo così ci potremmo togliere tante soddisfazioni , perché sono convinta che questi ragazzi meritino il meglio ed è giusto ottenere risultati dopo tanti sacrifici”.