Milano, bimba promessa sposa a 10 anni in Bangladesh : la mamma si oppone

Una bambina di 10 anni sarebbe stata promessa in sposa a un parente di 22 e stava per essere costretta dal padre a prendere un volo da Milano diretto in Bangladesh  per celebrare il matrimonio. La madre della ragazza però si sarebbe opposta alle nozze e per non far partire la piccola avrebbe strappato sia il suo passaporto che quello di sua figlia.

Sulla vicenda sono emersi anche altri dettagli sconvolgenti : rivolte accuse di maltrattamenti , alla bambina non sarebbe stato consentito di andare a scuola ma leggere solo il corano, il padre nega tutto, ma la denuncia ora è passata alla magistratura che sta indagando e che ha aperto un processo per esaminare il caso.

La storia è stata pubblicata da Il Giorno che scrive di “un contesto familiare difficile”, e di un’uomo così convinto di far sposare sua figlia ,secondo il racconto della moglie, da non fermarsi nemmeno  con le suppliche della donna. Dopo che lei ha distrutto il passaporto, lui sarebbe andato immediatamente in questura per denunciare lo smarrimento e per fare poi richiesta al consolato del Bangladesh per avere un duplicato.

La bambina è stata ascoltata in un’audizione protetta e avrebbe confermato al giudice  di aver sentito mamma discutere con papà sul matrimonio. L’uomo smentisce la versione della moglie e nega anche di averla mai aggredita con un coltello causandole un taglio alla mano solo perché lei si sarebbe permessa di cucinare senza che lui le avesse dato l’ordine. Dice che si è ferita da sola per incolparlo e liberarsi di lui.

La madre e la bambina ora sono state affidate ad una casa di accoglienza e sono seguite dai servizi sociali.