Incidente ferroviario a Caluso, treno travolge Tir

Due morti e 18 feriti è il bilancio provvisorio dello schianto avvenuto sulla linea Torino-Ivrea. 

Erano circa le 23 di ieri, mercoledì 23 maggio, quando un treno regionale ha travolto un camion fermo sui binari ad un passaggio a livello della frazione di Arè. L’impatto ha causato il deragliamento di alcuni vagoni. A perdere la vita sono stati il macchinista del convoglio, Roberto Madau e il sessantaquatrenne romeno Stefan Aureliana che conduceva il mezzo di scorta tecnica a due tir che proveniva dalla Repubblica Ceca con un carico eccezionale di container. Le cause risultano ancora poco chiare, si ipotizza oltre all’errore umano anche un guasto al passaggio a livello. La procura ha aperto un’inchiesta. Intorno all’1 è arrivato il procuratore capo di Ivrea, Giuseppe Ferrando e il comandante del nucleo provinciale dei carabinieri di Torino, il colonnello Emanuele De Santis. Sul luogo dell’incidente i vigili del fuoco hanno coordinando i soccorsi, non si sa ancora quando il treno deragliato, con le tre carrozze fuori dai binari e le ultime due rimaste in carreggiata, potranno essere rimosse.

           

L’autista del secondo tir, che non parla bene l’italiano, prova a spiegare le dinamiche dell’incidente: «Andavamo a 5 all’ora, pianissimo, le luci del passaggio a livello erano verdi, ma quando il mio collega era in mezzo le sbarre si sono abbassate, le luci erano rosse ed è arrivato il treno. Sarà durato tutto pochi secondi. Siamo tutti sotto choc. Pochi metri e il treno ci travolgeva tutti». Secondo una prima ricostruzione, il tir adibito a container avrebbe attraversato il passaggio a livello nonostante il semaforo stesse già lampeggiando per annunciare l’arrivo del convoglio, partito da Torino alle 22,27. Il Tir, con targa lituana, procedeva a passo d’uomo con l’ausilio di tecnici a terra quando le sbarre del passaggio a livello si sono abbassate incastrando il cassone del mezzo mentre la motrice aveva già superato i binari. Lo scontro, fortissimo, è stato inevitabile. Un vagone è finito su un altro e decine di passeggeri sono rimasti incastrati.