Governo: contratto stilato, ma manca il premier

Nuovo incontro stamattina tra Di Maio e Salvini alla Camera, con loro anche Giorgetti e Spadafora. Il leader del M5s assicura “penso che in serata chiudiamo il contratto, sul premier stiamo ancora ragionando”.  Ha aggiunto poi che il contratto stilato tra i due leader in questi giorni sarà messo al voto online degli iscritti. Il premier del futuro governo, afferma Salvini in diretta su Skytg244 da Aosta, non sarà né lui né Di Maio e che stanno lavorando per trovare la persona più adatta a rappresentare il governo che si formerà.

Di Maio è fiducioso che, creata la base di governo, non sarà un problema il chi sarà premier. Salvini dal canto suo afferma “lunedì o si chiude e la parola tornerà a Mattarella” e che ci sono scelte che dipendono e da loro e scelte che dipendono da altri. Assicura inoltre che se ci sarà il premier che firmerà il contratto, questo sarà garante dell’attuazione del programma; il programma è disponibile a tutti e tutti possono leggerlo o che addirittura, come detto prima, i grillini possono votare online.