Eurovision 2018, l’Italia si piazza quinta con Moro e Meta. Vince Israele

Ermal Meta e Fabrizio Moro, dopo aver vinto il Festival di Sanremo con il loro pezzo “Non mi avete fatto niente”, hanno rappresentato il tricolore italiano a Lisbona all’Eurovision riuscendo a ben figurare e  a strappare il quinto posto. Purtroppo per i due cantanti non ci sono stati molti tifosi che hanno raggiunto la capitale portoghese per incitarli  : “Pochissime bandiere, pochi italiani dovete partecipare di più”, così ha commentato l’artista romano Fabrizio Moro al termine dell’esibizione. Ha subito  aggiunto : “E’ un palco che crea dipendenza perché in Italia siamo abituati a conquistarci le persone centimetro per centimetro il pubblico è esigente, qui invece è molto aperto, non ce lo aspettavamo”.

Gli applausi vanno tutti per Netta  Barzilai con “Toy” che ha vinto l’edizione 2018 dell’Eurovision Song Contest. L’artista , in gara per Israele conquista tutti all’Altice Arena di Lisbona trionfando  sugli altri 25 concorrenti che hanno comunque emozionato e si sono dati battaglia fino all’ultimo grido in questa sfida internazionale.

Colpo di scena  durante l’esibizione del cantante del Regno Unito : Uno sconosciuto è riuscito a salire sul palco e a togliere il microfono di mano all’artista , dopo aver pronunciato qualche parola è stato immediatamente fermato dagli uomini della sicurezza che hanno  riportato la calma  e soprattutto ridato il microfono per far proseguire la gara a Surie.