Disordini Iran, pronti ad arricchire uranio

L’Iran sembra essere pronto a riprendere l’arricchimento dell’uranio su “scala industriale”, se l’accordo internazionale sul nucleare dovesse decadere. Lo ha detto il ministro degli Esteri iraniano Mohammad Javad Zarif, come riporta la CNN. Zarif ha spiegato che tenterà di salvaguardare l’accordo attraverso consultazioni con i partner internazionali, ma allo stesso tempo Teheran si sta preparando a riprendere il programma nucleare.

Nella nota del governo iraniano, si ricorda che il presidente Hassan Hohani ha incaricato il ministro Zarif di chiedere garanzie alle altre parti che hanno siglato l’intesa nucleare nel 2015, che “non è negoziabile in alcun modo”. Nel frattempo, l’Organizzazione dell’Energia Atomica dell’Iran è stata incaricata di “adottare tutte le misure necessarie per preparare l’Iran a perseguire l’arricchimento su scala industriale senza restrizioni, utilizzando i risultati delle ultime ricerche e sviluppo dei coraggiosi scienziati nucleari iraniani”.

Le parole di Zarif arrivano nel venerdì in cui migliaia di iraniani, organizzati dal regime, sono scesi in strada nella più grande manifestazione dall’annuncio di Trump: a Teheran i dimostranti, dopo le preghiere del venerdì, hanno bruciato molte bandiere americane, urlato i tradizionali slogan contro Usa e Israele. La crisi con gli Usa ridà fiato agli estremisti all’interno del regime iraniano, ai conservatori da sempre ostili a qualsiasi rapporto con gli americani.

Se domattina l’accordo (sul nucleare iraniano, ndr) non ci fosse più ci sarebbero conseguenze disastrose. Dobbiamo fare tutto quello che possiamo per mantenerlo. Come europei siamo determinati a mantenere tutti gli impegni presi e a fare in modo che tutte le parti coinvolte lo facciano. Nessun Paese da solo può disfare l’accordo o distruggerlo.

Lo ha detto l’Alto Rappresentante per la politica estera Ue, Federica Mogherini a ‘The State of the Union’.

Mercoledì, il giorno dopo l’annuncio del ritiro degli Usa dall’accordo sul nucleare con l’Iran, Khamenei scrive un primo tweet, dicendo che l’Iran ha avuto copia della lettera scritta da Trump ai sunniti del Golfo, dicendo che devono spendere di più per la loro sicurezza.

Iran, bruciate bandiere Usa nelle piazze. Khamenei svela_ _Trump chiede aiuto ai sunniti contro l’Iran_ – Repubblica.it

Khamenei parla poi della lettera mentre visita una università, confermando che Trump si rivolge probabilmente a sauditi, lamentandosi di aver speso “sette trilioni di dollari”, senza che gli altri abbiano fatto nulla.