Elezioni regionali Molise: in 331 mila ai seggi

Oggi, 22 aprile, si vota per eleggere il presidente e il consiglio regionale del Molise, la piu’ piccola regione del paese.

I seggi resteranno aperti dalle 7 alle 23, lo spoglio avverrà subito dopo la chiusura dei seggi. Non è previsto il voto disgiunto, non si può dunque votare un presidente e una lista a lui non collegata. Si possono indicare 2 nomi di candidati di una lista, a patto che siano di sessi diversi.

E’ prevista l’elezione diretta del presidente di regione. Il sistema è proporzionale con premio di maggioranza. Sono 20 i consiglieri da eleggere. Almeno 12 i seggi assegnati alla coalizione del presidente incaricato. La coalizione che non supera l’8% non accede alla spartizione dei seggi.

Ma chi sono i candidati? Il presidente uscente è Paolo di Laura Frattura, del PD, che però non si è candidato per il secondo, eventuale, mandato. La coalizione di centrosinistra ha deciso dunque di candidare l’ex assessore allo Sviluppo Economico, Carlo Veneziale. Il centrodestra ha schierato Donato Toma. I cinque stelle invece hanno dato la fiducia ad Andrea Greco. Casapound candida Agostino Di Giacomo.

Secondo gli ultimi sondaggi, sulla falsariga delle elezioni di marzo, sarà un testa a testa tra la coalizione di centrodestra e il M5s.

Alle ore 12 solo il 15.17% degli aventi diritto al voto si sono presentati alle urne.