Incendiava i cassonetti dei rifiuti, arrestato il piromane del Tuscolano

Il giovane di 25 anni è stato incastrato dagli agenti del commissariato Tuscolano e ripreso da diverse telecamere della zona. Il ragazzo di nazionalità italiana, negli ultimi mesi ha dato alle fiamme decine di cassonetti per la raccolta dei rifiuti nella zona del Tuscolano. Il giovane è stato smascherato dagli agenti del commissariato in zona Tuscolana, al termine di una complessa attività d’indagine. Le indagini della polizia avrebbero incastrato il presunto piromane, in relazione al quale il Pm ha convalidato il fermo di polizia. A rendere noto il volto del presunto colpevole sarebbe stata l’acquisizione delle immagini di videosorveglianza degli esercizi commerciali vicino ai quali sono stati incendiati decine di cassonetti solo nel VII Municipio. Dopo aver individuato il venticinquenne la polizia ha voluto aspettare che “colpisse” di nuovo per poi fermarlo con l’accusa di “incendio doloso”.  I successivi elementi raccolti dagli investigatori hanno poi portato il Gip a disporre per il giovane l’ordinanza di custodia cautelare in carcere. Una numerosa e importante scia di fuoco quella dei cassonetti dati alle fiamme, anche in altre zone della città. Da novembre a questo inizio di aprile sono stati 230 i secchioni della spazzatura incendiati sulle strade dell’Urbe, con ingenti danni non solo per le casse del Comune e di Ama, ma anche per i tanti automobilisti che a causa degli incendi appiccati ai cassonetti, hanno riscosso guasti alle loro macchine. La direzione in cui si stanno dirigendo le indagini è volta a fare luce sul numero esatto di cassonetti incendiati dal ragazzo e sull’eventuale presenza di complici.

Oltre al quartiere Tuscolano, nel mirino dei piromani è coinvolta anche la località balneare di Ostia. Solo nel X Municipio Mare alcune vie sono state prese ripetutamente di mira: 2/3 episodi, come in via delle Gondole, via dei Traghetti, via delle Repubbliche Marinare, via Isole del Capo Verde. Tra le altre strade coinvolte: via Cilea, via dei Panfili, lungomare Duca degli Abbruzzi, via delle Zattere, via Aldobrandini, via delle Nereidi, via delle Baleniere, via dei Pescherecci e via Zottoli.