Sissi mania a Gorizia

Il boom  in  tre giorni 1.217 visitatori nella mostra dedicata all’Imperatrice d’Austria. Inaugurata la settimana scorsa al Museo di Santa Chiara, sta ottenendo risultati da record grazie anche all’attenzione posta dai suoi curatori Marina Bressan e Marino De Grassi, con l’allestimento di Roberta Calvo. Il mito di sissi è più vivo che mai, complici anche i celebri film  con l’indimenticabile Romy Schneider. Per i nostalgici del mondo d’Austria-Ungheria, e della sua amata imperatrice,  la mostra espone diversi oggetti, vestiti e molto altro, appartenuti alla sovrana. L’ assessore alla Cultura, Fabrizio Oreti,  esprimendo la propria soddisfazione, afferma: «I presupposti c’erano tutti considerato il mito di Elisabetta d’Austria, ma non pensavamo che la mostra su Sissi ottenesse in soli tre giorni un numero così eccezionale di visite se consideriamo il bacino su cui può fare affidamento Gorizia. Ciò che dà maggior soddisfazione è il fatto che non solo tutti se ne vanno soddisfatti ma più di qualcuno annuncia che vuole rivederla. Si tratta di una mostra che ha una doppia importante valenza: da una parte certamente culturale, considerato il suo alto livello, dall’altra anche turistica, considerato che verranno a visitarla da tutta la regione, dalla vicina Slovenia, Croazia e Austria. Pertanto trovo questa mostra strategica anche per far conoscere Gorizia con i suoi tesori e le sue ricchezze». La mostra sarà visitabile fino al 10 giugno restando aperta, con ingresso gratuito, i venerdì, i sabati e le domeniche dalle 10 alle 13 nonché dalle 15.30 alle 19.30 (le domeniche sono in programma per le 16.30  visite guidate). L’esibizione si presenta allora, come una buona occasione  per un gita fuori porta alla scoperta di una città davvero graziosa e di un mito senza tempo.

 

 Vestito appartenuto a Elisabetta d’ Austria.

 

A CURA DI ELISA CHIARELLA