Zingaretti, pronto per le primarie del Pd

Nicola Zingaretti, appena rieletto presidente della regione Lazio, annuncia, in un’intervista al quotidiano repubblica, la sua presenza alle primarie del pd: “Io ci sarò, anche alle primarie. Non escludo nulla”. Infatti il progetto del neoeletto presidente della regione Lazio è quello di applicare su scala nazionale il modello applicato per le regionali, “abbiamo fatto l’accordo con Liberi e Uguali, avevamo con noi i sindaci, le liste civiche. E’ un modello che rilancia lo spirito dell’Ulivo, anche a livello nazionale”. Per quanto riguarda un possibile governo con il Movimento 5 stelle è fermamente convinto che il pd debba stare all’opposizione e su Renzi spiega che non bisogna nè rinnegare né liquidare le esperienze fatte. Secondo Zingaretti il partito ha bisogno di una “rigenerazione”, non solo del pd ma di tutta la sinistra “non con accordi calati dall’alto ma aprendo un grande confronto vero e forte”. Ancora sul Movimento 5 stelle si pronuncia affermando che “hanno vinto cavalcando la rabbia, vedremo se sanno anche governarla”. Per quanto riguarda la destra invece, secondo Zingaretti, la rabbia deve avere un colpevole su cui sfogarsi, ovvero l’immigrato, il nero, il diverso e rinnova l’invito alla sinistra di stare all’opposizione, di trovare una proposta rigenerante che torni ad offrire un nuovo orizzonte alla rabbia.