Mowgli: il disco della giungla è il nuovo album di Tedua

“Mowgli – il disco della giungla” è il nuovo album del rapper italiano Tedua. Interamente prodotto da Chris Nolan, la particolarità principale è l’assenza totale di collaborazioni.

Tedua torna a far parlare di sé con la pubblicazione del suo nuovo album “Mowgli” per Epic Records e Sony Music. Disponibile dal 2 Marzo su tutte le piattaforme digitali e dal 7 Marzo in versione fisica nei negozi di dischi. Il progetto è interamente prodotto dal suo storico socio Chris Nolan ed è stato anticipato dai singoli “La legge del più forte” e “Burnout”. Sono assenti featuring, scelta insolita e coraggiosa per le tendenze discografiche odierne.

“Mowgli – Il disco della giungla” è disponibile in diverse versioni, tra queste:
  • Standard Jewelbox: 14 brani
  • CD Deluxe: 14 brani + 2 esclusivi (solo in fisico) in confezione speciale con inserto di velluto sulla copertina e booklet
  • CD Deluxe (esclusiva Amazon in tiratura limitata): 14 brani + 2 esclusivi (solo in fisico) autografati
  • Vinile (tiratura limitata): 14 brani in confezione speciale

Nella versione Deluxe è possibile ascoltare i brani “Bandar-Iog” prodotta da Sick Luke e “Party Privato”.

Risultati immagini

Nel precedente album “Orange California” Tedua si era immedesimato in Ryan Atwood, l’adolescente problematico di “O.C.”. Ora è il turno del protagonista del “Libro della giungla” di R. Kipling, Mowgli. Tedua è metaforicamente un ragazzo che ha dovuto farsi largo nella giungla urbana, in un contesto difficile dove la voglia e la necessità di uscirne gli hanno permesso di non essere sbranato. Il disco ruota attorno a questo concept, una narrazione che affronta il tema dell’esperienza, della sopravvivenza (sempre in senso figurato) e delle enormi difficoltà che ha incontrato durante la sua adolescenza. Per questo motivo si è identificato in Mowgli, in un ragazzo che di fronte alle vicissitudini del suo villaggio è stato in grado di uscirne arrivando al tanto bramato obiettivo: fare soldi. Nonostante il traguardo raggiunto, Tedua non dimentica di provenire dalla strada e di aver affrontato tanti predatori durante questo viaggio. Chris Nolan ha cucito un’atmosfera calzante al percorso dell’album, le strumentali si sposano alla grande con le liriche e il risultato è ottimale.

Tedua dimostra ancora una volta di essere un’artista completo e capace di distinguersi molto bene della scena, consapevole dei propri mezzi. A conferma di ciò, non si è avvalso di collaborazioni portando avanti il suo concept da solo: “Il futuro è in mano ai deboli che si sono fatti coraggio”, i soldi sono solo una logica conseguenza.

 

 A cura di Daniele Lanzieri