Latina, carabiniere spara alla moglie e si barrica in casa con le figlie

Il carabiniere di 44 anni, in servizio a Velletri, spara alla moglie dopo una lite in strada e si barrica in casa con le figlie. 

 

LATINA – Secondo la ricostruzione Luigi Capasso – originario di Napoli – al termine del servizio, intorno alle 5, sarebbe andato a casa della moglie, Antonietta Gargiulo, che si stava recando a lavoro alla Findus di Cisterna di Latina, e in seguito alla lite in strada le avrebbe sparato diversi colpi con la pistola d’ordinanza ed è attualmente barricato in casa assieme alle due figlie di 7 e 13 anni.

La donna è in gravi condizioni ed è stata portata in eliambulanza all’ospedale San Camillo di Roma con ferite al volto, all’addome e nella zona cervicale. Dall’ospedale fanno sapere che la donna, di 39 anni, è stabile e vigile, nonostante i tre colpi cosiddetti “trapassanti”, quindi con un foro d’entrata ed uno d’uscita.

 

 

La vicenda è seguita dai militari dell’Arma del Comando provinciale di Latina, e con il Capitano Gabriele Vitagliano, che ha raggiunto il residence Collina dei Pini dove si è svolta la vicenda, ci sono anche i Vigili del Fuoco per ogni evenienza ed il pm Giuseppe Bontempo.

I colleghi del carabiniere, presenti sul posto stanno cercando di convincerlo a desistere, tentando anche di far entrare nell’appartamento la madre della donna con un giubbotto antiproiettile, che però ha avuto un malore ed è dovuta tornare indietro.

Al momento la priorità nelle operazioni è quella di mettere al sicuro le due bambine.

 

Marta Piccioni