Uomo pecora in Usa: creato embrione ibrido per trapianti d’organo

Per la prima volta è stato creato in laboratorio un embrione ibrido uomo pecora, in cui una cellula su 10 mila è umana

Gli scienziati dell’università della California a Davis stanno lavorando al fenomenale progetto, in tutto il mondo già non si parla d’altro: sta arrivando l’uomo pecora!

L’annuncio è stato presentato al meeting della American Association for the Advancement of Science di Austin, in Texas. La scienza è a un passo verso la possibilità di far crescere organi umani negli animali.

L’ibrido è stato ottenuto introducendo cellule staminali adulte ‘riprogrammate’ nell’embrione di pecora, che poi è stato lasciato crescere per 28 giorni, il massimo per cui l’esperimento aveva ottenuto l’autorizzazione, di cui 21 nell’utero di un animale

Per arrivare alla possibilità di avere un intero organo serve un rapporto di uno a 100. Anche se c’è molto da lavorare, gli scienziati sono positivi sui futuri esiti.

Bisogna arginare gli eventuali rischi però, infatti uno dei problemi principali per gli xenotrapianti, cioè il trapianto di organi animali negli uomini, è il rigetto, mentre l’altro è la possibile infezione con virus animali.

Inoltre, questo tipo di ricerca, pone notevoli problemi etici. Pablo Ross, uno dei ricercatori dell’Università di California a Davis autore dello studio ha dichiarato:

Se scoprissimo che le cellule umane vanno nel cervello dell’animale non potremmo portare avanti il tentativo. Siamo consapevoli delle implicazioni etiche di questo tipo di esperimenti, ma del resto pensiamo possano offrire speranze, in prospettiva, per chi deve essere sottoposto a trapianto d’organo

Rimaniamo tutti a bocca aperta, aspettando di avere ulteriori aggiornamenti. La scienza sta facendo ormai passi da giganti e speriamo che l’uomo potrà godere dei progressi senza ripercussioni.

Elisa Salinetti