Natale in Tuscia, ambientazione da favola al Christmas Village di Viterbo

Babbo Natale apre le porte della sua casa al Christmas Village di Viterbo.

Un polveroso manoscritto degli archivi della Biblioteca delle favole narra una splendida storia.

Un giorno di un tempo magico Babbo Natale viene chiamato a Viterbo per aiutare una bimba, di nome Margherita, a contrastare il male che si sta diffondendo nella città.

Dopo aver riportato la pace e la tranquillità Babbo Natale decide di fermarsi qui e di organizzare il suo quartier generale.

L’aria profuma di deliziosi biscotti e gli elfi pasticceri producono sculture sgranocchiabili e fiumi di golosissimo cioccolato nella Fabbrica di Cioccolato.

 

Non potevano mancare le magiche renne che riposano nella stalla e le Poste dove si raccolgono e si smistano tutte le letterine dei bambini. Si può visitare anche la Fabbrica dei Giocattoli per vedere come nasce un trenino di legno, una bambola di pezza e mille atri doni.

Tappa importante è il Bosco che Non C’è. Ci si può avventurare alla ricerca di fate e folletti e al Teatro Incantato tante storie fantastiche prenderanno vita davanti ai vostri occhi.

Passeggiando per le strade del villaggio si incontra il Mercatino di Natale ricco di luci e colori che decorano le suggestive casette di legno.

Pezzo forte e attrazione per grandi e piccini è il Lago Ghiacciato dove si può pattinare in allegria, facendo mille piroette.

Infine all’interno delle scuderie del Palazzo Papale è possibile ammirare un enorme presepe e sotto il centro storico si estende un reticolo di gallerie sotterranee visitabili, risalenti a 2500 anni fa.

Christmas Village è un’iniziativa dela Fondazione Caffeina Cultura. La cittadina medievale di Viterbo ospita Babbo Natale e tutti i suoi aiutanti fino al 7 gennaio.

Elisa Salinetti