Juve – Roma: l’ex Benatia stende i giallorossi

Decide la rete del marocchino nel primo tempo, traverse per Pjanic e Florenzi. Errore clamoroso di Shick nel recupero.

Nel posticipo della 18esima giornata di Serie A va in scena il big match tra Juve e Roma. Uno scontro importante tra il miglior attacco della squdra di Allegri  e la miglior difesa dei giallorossi.
A sbloccare il match, al 18′, è subito un ex: Benatia dopo un’azione confusa sugli sviluppi di un corner infila Alisson. Il primo tempo si chiude con un’ottima prestazione della squadra bianconera, mentre l’unica occasione interessante per la Roma è un tiro centrale di El Sharaawy. Nel secondo tempo gli uomini di Di Francesco salgono di intensità e hanno l’occasione migliore con la traversa colpita da Florenzi. Al 91′ Pjanic, dopo aver recuperato un pallone nella sua area, parte in contropiede e colpisce la traversa con un bel tiro da fuori. Il finale è infuocato con la Roma che prova in tutti i modi ad agguantare il pareggio. Proprio nell’ultimo minuto di recupero, Shick si divora un goal colossale che avrebbe decretato il pareggio.

La Juve vola così a 44 punti tenendosi a una lunghezza dal Napoli. I bianconeri raggiungono la quinta partita consecutiva senza subire gol dimostrando ancora la loro superiorità all’Allianz Stadium. La Roma esce comunque a testa alta da una partita combattuta fino all’ultimo rimanendo ferma a quota 38 con una partita in meno da giocare.

Le pagelle
Juventus

Szczesny 7,5: il polacco si fa trovare pronto in ogni occasione, fondamentale la parata su Shick nel recupero. Provvidenziale.
Barzagli 6: limita Perotti e gioca una gara senza sbavature. Attento.
Benatia 7,5: gioca una grandissima gara ma rischia di rovinare tutto con l’errore finale dove manda in porta Shick. Glaciale.
Chiellini 7: dalle sue parti non si passa, insieme a Benatia alza il muro bianconero. Leader.
Alex Sandro 6: non è ancora nella condizione migliore, ma ha tempo per recuperare. Impreparato.
Khedira 6,5: partita intelligente dove applica tattica e corsa a tutto campo. Fondamentale.
Pjanic 7,5: l’altro grande ex catalizza il gioco bianconero e prende anche una traversa. Cardine.
Matuidi 6,5: dà l’anima per 80 minuti, esce stremato con i crampi per Marchisio. Trottola.
(84′ Marchisio SV)
Mandzukic 7: solita gara di fisico e sacrificio, nonostante i 13 punti di sutura sul polpaccio. Guerriero.
Cuadrado 6,5: fa su e giù sulla fascia destra, portando sempre la superiorità numerica. Funambolo.
(82′ Bernardeschi SV)
Higuain 5,5: ha 2 palle-gol colossali ma le spreca malamente. Nervoso.

Roma

Alisson 7: devia sulla traversa il tiro di Pjanic e prende tutto quello che può. Incolpevole.
Florenzi 5,5: Mandzukic gli lascia poco spazio, ma ha una grande occasione colpendo la traversa. Impaurito.
Manolas 7: annulla Higuaìn e gioca una grande partita. Pulito.
Fazio 6: leggermente complice sul gol, ma compie diverse chiusure importanti. Promosso.
Kolarov 5,5: il terzino è in difficoltà e la Roma non può che risentirne. Rimandato.
De Rossi 6,5: il capitano giallorosso offre una bella prestazione come i vecchi tempi. Filtro.
(85′ Under SV: gioca poco più di 10 minuti e ha una buona occasione.)
Strootman 5: lento e macchinoso, non è mai nel passo dell’azione. Momento no.
(71′ Pellegrini 6: prova a dare qualche guizzo all’offensiva romanistra, ma niente di più.)
Nainggolan 5,5: il belga è in confusione, non trova mai spazio ed è poco servito. Spento.
El Sharaawy 4,5: completamente assente dalla partita. Fantasma.
(Shick 5: ha l’occasione d’oro per pareggiare la partita ma la spara addosso a Szczesny. Ansioso.)
Perotti 5,5: prova ad accendere la luce con qualche spunto offensivo ma niente di più. Fumoso.
Dzeko 5: la difesa bianconera non gli fa toccare palla, non è serata. Impalpabile.

 

Daniele Lanzieri