Pisapia annuncia la resa: “Non siamo riusciti a cambiare il centrosinistra”

L’ex sindaco di Milano non si candiderà. Svolta nelle posizioni a sinistra del Pd: ci sarà una lista progressista.

 

“Il nostro obbiettivo , fin dalla nascita di Campo Progressista, è sempre stato quello di costruire un grande e diverso centrosinistra per il futuro del Paese in grado di battere destre e populismi. Oggi dobbiamo prendere atto che non siamo ci siamo riusciti”. Queste le dichiarazioni di Giuliano Pisapia, con cui giunge alla conclusione che non sussistono i margini per un’allenaza  con il Partito democratico.

Risultati immagini per pisapia

Una resa annunciata da parte dell’ex sindaco, riunito a Roma con i suoi parlamentari. “Adesso ognuno farà le sue scelte”. si ipotizza che gli esponenti di sinistra di Cp, che provenivano da Sel, stanno valutando di aderire a Liberi e uguali, la lista unitaria guidata da Pietro Grasso.

 

Una totale amarezza dentro Campo Progressista, con la conseguente spaccatura del movimento. Il deputato Ragosta affibia gli ex Sel come dei “traditori, legati alla poltroncina”. Unica cosa certa è che l’avvocato milanese non si candiderà ed è pronto a dire addio alla sua carriera politica.

Risultati immagini per campo progressista

 

Anche Angelino Alfano, leader di Ap, ha annunciato la sua rinuncia alla prossima corsa elettorale. “Ho scelto di non candidarmi alle prossime elezioni e non farò nemmeno il ministro”, ha infatti detto il minsitro degli esteri a Porta a Porta.

 

Tutta colpa dello Ius Soli. “Ci abbiamo provato”, dice Pisapia. Una rinuncia definitiva al suo progetto di unire le forze a sinistra del Pd nel suo Campo Progressista.